Manlio Mattaccini
No Comments

Serie B: la Top 11 della 29^ giornata

Carpi, tre pali ma soprattutto di nuovo tre punti. Lo Spezia "balcanico" si rilancia, Paroni blinda una vittoria fondamentale per l'Entella

Serie B: la Top 11 della 29^ giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nel momento decisivo, quando era l’ora di dimostrare di essere una Top, il Carpi ritorna a fare ciò che aveva fatto per mesi: ovvero, vincere. Il confronto con un Avellino in forma non lascia dubbi: se la capolista segna, complice una solidità difensiva fuori dal comune, difficilmente non raggiungerà la A. Il sogno del ritorno in cadetteria invece non sembra allettare il Bologna, che in casa non vince e segna più: col Latina è 0-0, ma i laziali hanno giocato una signora partita, a conferma dell’ottimo momento. La goleada di giornata arriva da La Spezia: la colonia croata del tecnico Bijelica surclassa la Pro Vercelli, che abbandona i sogni play off per lottare per la salvezza. L’impresa di giornata la compie l’Entella, che vince a Terni parando un rigore a tempo ampiamente scaduto e salva la panchina di Prina. La favola di giornata arriva da Bari, dove un 18enne fa accarezzare per qualche minuto il sogno del primo successo esterno della squadra in cui gioca. Scopriamo la Top 11 di giornata!

TOP 11

PARONI (Entella) – Finalmente una giornata da protagonista: il portiere dei liguri si lascia alle spalle alcune prestazioni non convincenti parando il rigore che blinda tre punti fondamentali. Subire il pareggio in doppia superiorità numerica sarebbe stata una beffa atroce…

DELLAFIORE (Latina) – Concede pochi spazi alle punte abuliche del Bologna: ottimo momento per lui e per la squadra, imbattuta da quattro turni

AMENTA (Lanciano) – Nell’insidiosa trasferta di Vicenza i frentani ne escono indenni: sua la rete che sblocca la gara

DATKOVIC (Spezia) – I compagni di reparto non l’aiutano, lui si mette “in proprio” realizzando il gol che riapre subito la gara e il conseguente spettacolo degli spezzini

POLITANO (Pescara) – Essere un Top significa anche essere costante: ennesima prestazione ben oltre la media per il centrocampista degli abruzzesi, catapultati nelle zone alte della graduatoria

SITUM (Spezia) – E’ il cuore di questo Spezia targato Croazia: il 2-2 è il trampolino per la banda di Bijelica, che accantona i cattivi pensieri della prima mezz’ora di gara

LOLLO (Carpi) – Un avvitamento degno dei miglior tuffatori: un gesto tecnico e atletico degno di nota, dopo oltre 400 minuti di astinenza dal gol è quello che ci voleva per sbloccare una gara altrimenti spigolosa

KUPISZ (Cittadella) – Nella cittadina veneta, non distante da Verona, ha ritrovato lo smalto lasciato in Polonia: emblema della rinascita della squadra, sempre presente nella manovra offensiva

MARCHI (Pro Vercelli) – Fare una doppietta senza portare punti alla propria squadra non è usuale: il “contentino” per il bomber dei piemontesi è la vetta nella classifica marcatori del Campionato

DIONISI( Frosinone) – Con lui o Ciofani, i ciociari sanno di avere garanzia di gol ogni gara: come nella sfida di andata, va ancora a segno e parlare di nuovo di Serie A diretta non è più una chimera

ROSSETTI (Catania) – Simbolo della “primavera” del Catania col quale sta facendo faville, viene convocato in prima squadra per le tante defezioni: al terzo gettone in cadettera sigla la sua prima rete superando con un morbido tocco Guarna. Freschezza di gioventà, freddezza da veterano

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *