Connect with us

Atalanta

Crisi Atalanta: via Colantuono, c’è Reja

Pubblicato

|

Edy Reja con la Lazio ha sfiorato per ben due volte la Champions.
Stefano Colantuono, alla guida dell'Atalanta dal 2010

Stefano Colantuono, alla guida dell’Atalanta dal 2010

Stefano Colantuono non è più l’allenatore dell’Atalanta. Con un comunicato emesso nella mattinata di oggi sul sito ufficiale della squadra, la società bergamasca ha sollevato il tecnico romano dalla guida tecnica della squadra e contemporaneamente ha ufficializzato l’assegnazione dell’incarico a Edy Reja. “La società – riporta il comunicato – esprime la propria profonda stima e gratitudine nei confronti di Colantuono in virtù della qualificata opera svolta negli ultimi cinque anni”.

PERIODO DIFFICILE- Gli ultimi risultati negativi conseguiti dalla società orobica hanno indotto la dirigenza ad imprimere una svolta per raddrizzare la rotta visto il quart’ultimo posto in classifica e il pessimo trend di risultati in campionato (5 sconfitte nelle ultime 6 gare). Con l’esonero di Colantuono salgono a 5 il numero delle panchine saltate nella massima serie, prima di lui lo stesso amaro destino era toccato alle panchine di Corini  (Chievo), Zeman (Cagliari), Mazzarri (Inter) e Bisoli (Cesena).

PASSATO LUMINOSO- L’allenatore romano  ha guidato ininterrottamente la formazione bergamasca dalla stagione 2010-11,  quando la squadra militava ancora nella serie cadetta. Protagonista di uno splendida cavalcata coronata da 22 vittorie la “Dea” approdò alla massima serie per rimanerci nelle stagioni a seguire, conquistando la salvezza senza patemi d’animo nelle tre stagioni successive. La stessa Atalanta –  la scorsa stagione – con un bottino di 50 punti ha conseguito l’undicesimo posto finale con ben 15 vittorie all’attivo.

TOH, CHI SI RIVEDE- A Bergamo quindi approderà Edy Reja –  allenatore goriziano –  che vanta al proprio attivo nel corso di una lunga carriera  ben  4  promozioni in serie A, oltre alla splendida esperienza di Napoli iniziata nel 2005 – con la formazione partenopea che allora militava in serie C –  e che grazie anche all’esperienza di Reja, riuscì addirittura ad approdare in soli 3 anni nella massima serie, tornando a calcare il palcoscenico della Europa League nella stagione 2008-2009. Nella carriera di Reja all’attivo anche una breve parentesi europea alla guida dell’Hajduk Spalato. Poi la travagliata esperienza alla guida della Lazio di Lotito , vissuta tra dissidi con la dirigenza, esoneri, ritorni e terminata con l’addio –  al termine dello scorso campionato –  dopo aver rilevato a Gennaio, Petkovic licenziato in tronco da Lotito per giusta causa.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending