Raul Parrella
No Comments

Alberto Bueno, dal Bernabeu al poker del quasi record

Alberto Bueno ha sbalordito tutti siglando ben 4 reti contro il Levante

Alberto Bueno, dal Bernabeu al poker del quasi record
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Alberto Bueno nasce a Madrid il 20 marzo del 1988 e nasce calcisticamente nel Real Madrid dove cresce e si forma come calciatore con il sogno ricorrente di poter un giorno far sua quella maglia bianca che tanto ama. Bueno era un ragazzino all’approdo in prima squadra ma c’era un problema che nemmeno col talento potevi risolvere. Davanti a lui aveva mostri sacri come Raul e Van Nistelrooy che occupavano la zona di campo in cui militava il giovane Alberto.

Alberto Bueno ai tempi del Real Madrid

Alberto Bueno ai tempi del Real Madrid

Il Valladolid e l’Inghilterra – Nel 2009 farà la grande scelta perchè dirà addio al Real Madrid e approderà al Valladolid con il quale segnerà un solo gol in 20 presenze. Risultati poco soddisfacenti tanto che lascerà la Spagna per andare in prestito nella Championship inglese col Derby County dove segnerà 5 gol in 29 presenze. Al ritorno al Valladolid tra il 2010 e il 2012 entrerà in campo per 67 volte segnando 12 gol.

IL RAYO E IL QUASI RECORD – E’ nel Rayo Vallecano che l’ormai 27enne Bueno sembra aver trovato la propria dimensione. In 61 presenze ha segnato 21 gol. Uno dei quali proprio al Real Madrid, riuscendo anche se con un’altra maglia a realizzare uno dei suoi sogni, segnare al Santiago Bernabeu. Ma di questi 21 gol i più importanti sono gli ultimi 4 perchè sono arrivati tutti in una partita ( contro il Levante ) e nel giro di 16 minuti. Sembrerebbe un record ma non lo è perchè il record di poker più veloce nella Liga rimane di Bebeto che ci mise sei minuti per gonfiare quattro volte la rete avversaria.

OCCASIONE DI MERCATO – Una cosa è sicura, che Bueno a fine stagione sarà svincolato e potrà firmare con qualsiasi squadra voglia dato che ha già dichiarato più volte di voler lasciare il Vallecano. In Italia si parla di un interessamento dell’Inter: che sia per il ragazzo la volta “buena” per consacrarsi a livelli più alti?

Raul Parrella (@RaulParrella)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *