Antonio Casu
No Comments

Mezzogiorno di fuoco, Cagliari brucia: Toni-Gomez e il Verona respira

I sardi perdono ancora una volta 1-2. Di Conti il gol della bandiera. Zola rischia l'esonero

Mezzogiorno di fuoco, Cagliari brucia: Toni-Gomez e il Verona respira
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Doveva essere un mezzogiorno di fuoco e così è stato. Cagliari e Verona, impegnate all’ora di pranzo in una sfida dal sapore amaro dello spareggio salvezza, hanno dato vita ad un match dai pochi squilli ed un responso preciso: gli scaligeri si allontano dalla zona calda della classifica, mentre i sardi sono sempre più terzultimi. Finisce 1-2 per il Verona. Il Cagliari ci ha provato ma senza idee, spinta in avanti più dalla forza della disperazione che dalla lucidità. Gli uomini di Mandorlini, dal canto loro, hanno atteso l’avversario e colpito per due volte con cinismo, sfruttando le disattenzioni della premiata ditta Diakitè-Rossettini.

Il Cagliari perde ancora: Zola rischia l'esonero

Il Cagliari perde ancora: Zola rischia l’esonero

IL CAGLIARI TIENE IL PALLONE, IL VERONA LO BUTTA DENTRO – Il primo acuto arriva al nono minuto: l’asse Hallfredsson-Toni funziona a meraviglia ed il bomber approfitta del misunderstanding tra i due centrali cagliaritani ed il portiere Brkic. o-1 e decimo gol in campionato per Toni: mica male per un trentottenne. Il Cagliari, a quel punto, capisce che deve fare qualcosa, prende in mano il pallino del gioco, ma il possesso è sterile. Ci prova solo Longo, contrastato miracolosamente da Pisano al 20′. Nel secondo tempo il cliché dell’incontro non cambia ed il Verona trova il raddoppio al 5′. Il solito Hallfredsson pesca, solo in area, Juanito Gomez (entrato in campo da pochi secondi), e l’argentino la butta dentro incontrastato. 0-2: gli incoraggiamenti dei tifosi del Cagliari si trasformano in una contestazione accesissima. Zola le prova tutte, cambia più volte assetto tattico e butta dentro, senza una logica precisa, Farias e Cop. I padroni di casa reagiscono rabbiosamente, ma la lucidità non c’è. Murru sfiora la rete, Benussi è miracoloso su M’Poku, autore di un bel calcio di punizione dai 16 metri, e Conti mette a segno la rete della bandiera, sempre su punizione. Troppo tardi, è il 90′ ed il tempo è quasi scaduto. Nei sei minuti di recupero il Cagliari tenta l’assalto finale, M’Poku impegna ancora Benussi con una bel tiro da fuori area, ma il triplice fischio dell’arbitro Valeri mette in ginocchio i sardi. Finisce 1-2 e ora Zola rischia l’esonero. 

TOP&FLOP DI CAGLIARI-VERONA 1-2

TOP

TONI 6,5 | Immortale. Il bomber di Pavullo nel Frignano realizza la decima rete in campionato, andando in doppia cifra per la sesta volta. Ha trentotto anni, ma fiuto del gol e senso della posizione sono senza tempo. La fisicità di Diakitè non è sufficiente per contrastarlo: nel calcio serve anche un po’ di furbizia. 

FARIAS 6,5 | Buttato nella mischia da Zola nel corso del secondo tempo, il brasiliano ripaga la fiducia del tecnico con un’ottima prestazione, condita da tanta imprevedibilità ed una buona dose di reattività. Il pupillo di Zeman è spesso impreciso e frettoloso, ma meriterebbe un minutaggio maggiore. 

FLOP 

IONITA 5 | Non è in forma e si vede. Il moldavo, appena rientrato da un lungo infortunio, gioca un primo tempo discreto e cala vistosamente nella ripresa, sbagliando un gol facile facile.

DIAKITÈ 5 | Esordio disastroso per il difensore del Cagliari. Responsabile sui gol veronesi, è protagonista di una partita anarchica in cui si spinge troppo spesso nella metà campo avversaria, impostando il gioco con idee approssimative. Non è il suo ruolo e non può esserlo. 

LE PAGELLE NUMERICHE DI CAGLIARI-VERONA 1-2

Cagliari: Brkic 5,5; Gonzalez 5 (Farias 6,5), Diakitè 5, Rossettini 5, Murru 5; Dessena 5 (Cop 5,5), Conti 5, Donsah s.v (Joao Pedro 5); Ekdal 5,5, M’Poku 6,5, Longo 6. All.: Zola 5.

Verona: Benussi 6,5; Pisano 6,5, Marquez 6, Moras 6, Agostini 6; Hallfredsson 6,5, Tachtsidis 6,5, Ionita 5 (Obbadi s.v); Jankovic 5,5 (Gomez 6,5), Toni 6,5, Sala 6 (Greco 5,5). All.: Mandorlini 6,5.

@antoniocasu_

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *