Sanda Urda
No Comments

Motocross: Nagl sceicco del Qatar, Cairoli se la prende comoda

Cairoli non rischia e chiude terzo a pari punti con Paulin, mentre Villopoto, il pupillo di Stoner, impressiona ma finisce ottavo

Motocross: Nagl sceicco del Qatar, Cairoli se la prende comoda
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nella misteriosa atmosfera notturna del Qatar, prende il via la stagione 2015 del Campionato Mondiale Motocross. tra le tante novità e new entry, un pilota in particolare attira l’attenzione: Ryan Villopoto reduce da quattro titoli Supercross che rientra in pista dopo un anno di pausa dedicato ad un recupero del ginocchio malato da tempo. Tutti gli occhi su di lui quest’anno anche per la dichiarazione di Casey Stoner (ex iridato MotoGP) che l’ho elogia mentre boccia Cairoli.

GARA QUALIFICHE – Cairoli schizza subito primo dopo l’abbassarsi del cancelletto e si tiene la prima posizione mentre Villopoto gira la prima curva settimo. Con il passare dei giri, Tonino incrementa il suo vantaggio su Nagl (Husqvarna) e Kavin Strijbos (Suzuki) mentre Ryan scivola al quarto giro e finisce in decima posizione. Il siciliano rallenta solo dopo aver registrato otto secondi di vantaggio mentre Villopoto comincia la rimonta. Cairoli chiude con 4″946 su Desalle che nel finale ha la meglio su Paulin (Honda). Quarto Nagl a più di dodici secondi, ottavo Villopoto con un distacco di 33″693, 11° Davide Guarnieri (KTM), 17° David Philippaerts (Yamaha) e 24° Alessandro Lupino (Honda).

Qui classifica tempi gara qualifica

GARA1 – Cancelli giù e Nagl si butta subito e gira per primo mentre Cairoli dietro a Sipson (KTM), è terzo. Villopoto parte ultimo per un problema si presume tecnico (sul cancello la moto si spegne). Nello scorrere dei minuti, Desalle rimonta dopo una partenza discreta e si prende la seconda piazza mentre Cairoli rimane terzo e tranquillo. Villopoto azzarda una rimonta ma sbaglia e finisce ancora al 19° posto. Le prime posizioni rimangono invariate fino alla fine con Nagl che vince Gara1 seguito da Dessalle (che sul finale tenta di raggiungerlo) e terzo Cairoli. Impressionante la seconda rimonta di Ryan Villopoto che ripassa dieci avversari e chiude 9°.

Qui la classifica tempi gara 1

GARA2 – Ancora Nagl conduce la classifica dal inizio alla fine dei 30 minuti più 2 giri regolamentari. Dietro a lui Desalle Clement con la Suzuki e terzo Paulin Gautier (Honda). Quarto Tony Cairoli che nel mondiale è terzo a pari punti con Paulin. Villopoto fa una seconda gara più equilibrata e chiude ottavo gara 2 e settimo nel mondiale.

Qui classifica tempi gara2

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *