Antonio Casu
No Comments

Verso Cagliari-Verona: le parole della vigilia e le probabili formazioni

Zola pensa solo al risultato, Mandorlini vuole allontanarsi dalla zona retrocessione. I sardi si affideranno alla classe di M'Poku, mentre i veneti dovranno rinunciare a Saviola

Verso Cagliari-Verona: le parole della vigilia e le probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sarà un mezzogiorno di fuoco. Mezzogiorno e mezzo a dir la verità, ma la sostanza non cambia. Domani Cagliari e Verona si sfideranno in un match d’importanza vitale per la lotta salvezza. Gli uomini di Zola, terzultimi, affronteranno al Sant’Elia (due successi e due sconfitte nelle ultime quattro uscite casalinghe) una squadra che ha appena fermato la Roma, ma è lontana parente della creatura meravigliosa della scorsa stagione. Difficile, se non quasi impossibile, fare pronostici.

Gianfranco Zola, tecnico del Cagliari

Gianfranco Zola, tecnico del Cagliari

IL CAGLIARI DEVE VINCERE  – Nel corso della conferenza stampa della vigilia, Zola ha sottolineato l’importanza dell’incontro: “La partita di domani è molto importante, la distanza fra noi e le squadre che abbiamo avanti è sempre la stessa ma diminuiscono le partite. E’ fondamentale fare un buon risultato, domani dovremo guardare al di là della prestazione e cercare i punti a tutti i costi”. Il Cagliari potrebbe affidarsi alla fisicità di un oggetto misterioso del mercato di gennaio: Diakité per fermare Toni? Potrei pensarci…”. Il tecnico di Oliena, infine, non dimentica il Parma, squadra nella quale ha militato da calciatore: “Vantaggi o svantaggi alla nostra classifica? Il mio pensiero è per le persone che rischiano di perdere il lavoro a Parma. Mi dispiace moltissimo per quanto sta succedendo, non ci si doveva arrivare e chi ha sbagliato deve pagare“.

La probabile formazione del Cagliari: Brkic; Dessena, Rossettini, Diakité, Avelar; Donsah, Conti, Ekdal; Cossu, M’Poku, Longo. All.: Zola.

LA CONCENTRAZIONE DI MANDORLINI – La gara è importante per il Cagliari, in piena zona retrocessione, ma anche per il Verona, determinato nel voler raccogliere tre punti d’oro. Mandorlini illustra la sua ricetta: “Dovremo fare una partita di sostanza e dovremo far valere le nostre qualità perché questa è una sfida molto importante e noi vogliamo vincerla. Sappiamo che mancano ancora quattordici partite da qui alla fine del torneo ma con una vittoria allungheremmo sulla terzultima”. Il tecnico scaligero si sofferma sugli assenti: “Diciamo che 7 o 8 undicesimi li ho già in mente, per il resto ho un’ampia scelta a disposizione e vedremo. Sicuro non ci saranno Rafael, Saviola, Fernandinho e Valoti mentre Gomez sta meglio”. Anche in questo caso non può mancare un accenno al Parma: “Da parte nostra c’è grande solidarietà. Domani si scenderà in campo con 15′ di ritardo ma non credo che questi bei gesti servano a più di tanto. Le istituzioni diano un segnale forte”

La probabile formazione del Verona: Benussi; E. Pisano, Marquez, Moras, Agostini; Ionita, Tachtsidis, Hallfredsson; J. Gomez, Toni, Jankovic. All.: Mandorlini.

@antoniocasu_

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *