Gianpiero Farina
No Comments

Verso Sassuolo-Lazio: conferenze e probabili formazioni

Sfida interessantissima al Mapei Stadium

Verso Sassuolo-Lazio: conferenze e probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Domani alle ore 15 al Mapei Stadium di Reggio Emilia è in programma Sassuolo-Lazio. La squadra di Di Francesco cerca la vittoria che manca da quasi un mese, precisamente dal 3-1 contro l’Inter. I biancocelesti cercano conferme dopo i due successi contro Udinese e Palermo.

E' soprattutto l'emergenza difensiva a preoccupare Eusebio Di Francesco alla vigilia di Sassuolo-Lazio.

E’ soprattutto l’emergenza difensiva a preoccupare Eusebio Di Francesco alla vigilia di Sassuolo-Lazio.

QUI SASSUOLO – Sassuolo-Lazio sarà per gli emiliani la fine di un febbraio di fuoco. Il calendario infatti non sta dando certo una mano ad una squadra che non riesce a ritrovare più i tre punti. Dopo la Fiorentina e il Napoli, ecco la Lazio. Questo il pensiero del tecnico dei neroverdi Di Francesco sul momento dei suoi: “Aldilà del risultato, a Napoli abbiamo fatto una buona gara. Siamo in emergenza in difesa. Vedremo chi recupererà”. Assenti Terranova, Peluso, Vrsaljko, Antei e Cannavaro. Scelte praticamente obbligate con Acerbi e Bianco centrali e Gazzola e l’adattato Biondini terzini. Potrebbe però recuperare all’ultimo Longhi: “Ieri si è allenato per la prima volta con la squadra. Speriamo di recuperarlo”. A centrocampo spazio a Taider, Brighi e Missiroli, vista la squalifica di Magnanelli. In attacco il trio delle meraviglie Berardi, Zaza, Sansone. Di Francesco teme la Lazio ma sa di non partire sconfitto: “Hanno grandissime qualità. Meritano la classifica che hanno anzi forse meriterebbero di più. Occorrerà sacrificarsi e avere voglia di lottare. E c’è grande desiderio di farlo”. E ora parola al campo.

QUI LAZIO – Le vittorie contro Udinese e Palermo hanno rilanciato le ambizioni dei biancocelesti in chiave Champions. Sassuolo-Lazio potrebbero davvero essere la partita della svolta. Ma il problema di quest’anno della squadra di Pioli sono state proprio le sconfitte con le cosiddette piccole. Ecco il pensiero del tecnico laziale: “La partita di domani deve certificare la nostra crescita e dimostrare che abbiamo imparato la lezione di Cesena. Dobbiamo approcciare la partita in modo molto convinto”. Tornerà Dusan Basta che presiederà la fascia destra di difesa. A completare il reparto saranno Radu, Mauricio e De Vrij. Assenti Ciani, Gentiletti, Cana, Konko, Lulic e Djordjevic. A centrocampo spazio a Biglia, Parolo e Cataldi, favorito su Onazi. In attacco, Mauri agirà da falso nueve con ai lati Felipe Anderson e Keita. Riposo quindi per Klose e Candreva, in vista anche della partita di mercoledì contro il Napoli, valida per l’andata delle semifinali di Coppa Italia. Ma Pioli non vuole sentire parlare di turnover: “Domani schiererò la formazione migliore possibile. Poi penseremo alla Coppa e poi alla Fiorentina. Ma la partita di domani ora è la più importante”. Una battuta infine sugli avversari: “Giocano bene a calcio. Hanno giocatori di qualità soprattutto in attacco. All’andata ci misero in difficoltà con le loro verticalizzazioni”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *