Marco Scipioni
No Comments

Fiorentina-Roma: chi parte favorito?

Ci sarà un derby italiano negli ottavi di finale di Europa League: sorteggiato nel primo pomeriggio l'incontro Fiorentina-Roma. Analizziamo chi parte favorito e i possibili scenari

Fiorentina-Roma: chi parte favorito?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fiorentina-Roma e Roma-Fiorentina, andata il 12 marzo all’Artemio Franchi di Firenze, ritorno all’Olimpico di Roma, italiana contro italiana. No, non è un promemoria confuso, è quanto emerso alle 13 circa della giornata odierna, venerdì 27 febbraio 2015, a Nyon, dall’urna che ha concluso gli accoppiamenti degli ottavi di finale di Europa League perchè, infatti, la sfida tra la squadra di Vincenzo Montella e quella di Rudi Garcia è stata l’ultima sorteggiata. Certamente un peccato, visto che la sfida tra due squadre italiane sottrae l’opportunità di affacciarsi ai quarti con ancora l’elenco completo, ma era molto probabile che uscisse almeno un derby e fortunatamente ne è uscito uno soltanto. Proviamo ora ad analizzare come potrebbero arrivare alla grande sfida le due squadre:

FIORENTINA-ROMA: CHI PARTE FAVORITO? 

Sarebbe molto facile e politicamente riscuoterebbe enorme successo dividere le percentuali di passaggio del turno in maniera equa, 50 e 50 tra le due squadre, ma, almeno per una volta, proveremo ad andare a fondo, mettendo in evidenza i punti a favore dell’una e dell’altra formazione.

  • STATO DI FORMA ATTUALE: FIORENTINA – Risulta abbastanza chiaro come la Fiorentina sia in un momento di forma e di risultati migliore rispetto alla Roma. Dal 25 gennaio (Fiorentina-Roma 1-1), infatti, le due squadre hanno tenuto una marcia diversa, soprattutto rispetto agli obiettivi prefissati piuttosto che ai valori assoluti: 3 vittorie e 3 pareggi, 8 punti su 12 in campionato, 1 vittoria ed 1 pareggio in Europa League, 11 gol fatti e 6 subiti, per quanto concerne i viola;  2 vittorie e 4 pareggi, 6 punti su 12 in campionato, 1 vittoria ed 1 pareggio in Europa League, 7 gol fatti e 5 subiti. Roma dunque che ha vinto meno, ha ottenuto meno punti in campionato, ha segnato di meno e ha subito praticamente gli stessi gol della Fiorentina.
  • PROSSIMI APPUNTAMENTI PRIMA DELL’ANDATA DI EUROPA LEAGUE: ROMA – Il futuro, invece, e le prossime partite favoriscono invece, senza alcun dubbio, la formazione di Garcia che, anche in virtù dell’eliminazione dalla Coppa Italia, proprio per mano della Fiorentina (3 feb, 0-2 all’Olimpico, doppietta di Mario Gomez), giocheranno una partita in meno e potranno gestire le forze in maniera migliore di quanto potrà fare Vincenzo Montella coi suoi uomini. Ecco le partite che attenderanno le due squadre: Inter, Juventus e Lazio, per quanto concerne la Fiorentina; Juventus e Chievo, per quanto riguarda la Roma.
  • PRECEDENTI DEGLI ULTIMI DUE ANNI TRA FIORENTINA E ROMA: ROMA- Prima della partita di Coppa Italia, vinta appunto dalla Fiorentina, la Roma era la bestia nera di Vincenzo Montella e della sua squadra, infatti, durante la sua esperienza in viola non era mai riuscito a battere i giallorossi. Dalla stagione 2012-2013, anno di insediamento di Vincenzo Montella sulla panchina dell’Artemio Franchi, Fiorentina e Roma si sono affrontate 8 volte e i risultati sono decisamente a favore della squadra capitolina: 6 le vittorie dei giallorossi, 1 pareggio, 1 vittoria dei viola.
  • RECUPERO INFORTUNATI: ROMA – La squadra capitolina nei prossimi giorni potrebbe recuperare non solo fiducia e condizione fisica, ma anche alcuni calciatori importanti e chiave nella manovra: su tutti Maicon, sebbene Torosidis nelle ultime due uscite abbia fatto benissimo e sia probabilmente stato il migliore in campo, resta il titolare indiscusso del ruolo e il suo carisma e la tenacia con la quale si riversa in fase offensiva, incute timore evidente negli avversari e fiducia nei propri compagni; Iturbe, che ha fatto uno spezzone in Olanda, nelle prossime due settimane raggiungerà sicuramente uno stato di forma migliore e consentirà maggiore scelta a Garcia; Ibarbo che potrebbe rientrare, se non per l’andata, quantomeno per la sfida di ritorno; infine per il 12 marzo Gervinho dovrebbe essere al top e Doumbia dovrà necessariamente mostrare qualcosina di più rispetto alle ultime (deludenti) partite.
  • SFIDE EUROPEE: FIORENTINA – In Europa la Fiorentina è, senza dubbio, una squadra con uno score impressionante: una sola sconfitta negli ultimi 5 anni (2-1 all’Allianz Arena contro il Bayern Monaco di Klose). Quindi, dai dati, si preannuncia una sfida molto complicata per la Roma.
Fiorentina da favola, fa fuori il Tottenham: 2-0 con Salah-Gomez

Fiorentina da favola, fa fuori il Tottenham: 2-0 con Salah-Gomez

Roma che, dunque, sulla carta sembra partire favorita sia per la tradizione recente che vedono la Roma decisamente fortunata in termini di vittoria quando incontra la squadra di Vincenzo Montella, sia per come potrebbe arrivare alla partita, ossia con meno impegni sulle gambe, meno partite da preparare e sicuramente meno impegnative (il Chievo, ad esempio, non è una rivale europea per la Roma come invece lo è la Lazio per la Fiorentina). Inoltre, il momento negativo della Roma potrebbe essere finito ieri, proprio in Olanda, dove la Roma è apparsa in crescita, di gioco e di condizione fisica, e con l’aumento di fiducia negli uomini di Garcia, la Roma potrebbe ritrovare la brillantezza dei giorni migliori che renderebbe la Roma l’assoluta favorita. Infine, un altro vantaggio, da non trascurare è senza dubbio quello che vede l’andata da giocarsi a Firenze e il ritorno a Roma, infatti, tale aspetto potrebbe certamente far pendere l’ago della bilancia a favore dei giallorossi dal momento che la partita di andata è, di solito, sempre più equilibrata di quella del ritorno dove emergono maggiormente i valori. Inoltre, un vantaggio non da poco è l’appoggio del pubblico su cui potrà contare la Roma nella partita di ritorno, infatti, lo Stadio Olimpico potrebbe essere certamente quello delle grandi occasioni, soprattutto se lunedì la squadra di Garcia dovesse battere la Juventus e ridare entusiasmo ad un pubblico, molto demoralizzato nelle ultime settimane.

BORSINO QUALIFICAZIONE – Nonostante i dati siano piuttosto equilibrati, vogliamo provare ad esporci, come affermato inizialmente, dunque pur tenendo in considerazione il momento d’oro della Fiorentina di Montella e la sua quasi imbattibilità in Europa, la Roma potrebbe essersi scossa proprio ieri e aver ritrovato le certezze precedentemente perdute e una Roma al top parte necessariamente da favorita. FIORENTINA 45% – ROMA 55% 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *