Redazione

Mercato Fiorentina: Viviano, Cuadrado e un centrocampista i prossimi botti

Mercato Fiorentina: Viviano, Cuadrado e un centrocampista i prossimi botti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

FIRENZE, 18 LUGLIO – Il mercato della Fiorentina sta vivendo ore febbrili in attesa di colpi importanti che darebbero una fisionomia ben precisa al gruppo guidato da Vincenzo Montella. La società gigliata fino a questo momento ha pensato più a vendere che ad acquistare ma ha posto le basi per un deciso rafforzamento dell’organico, nell’ottica di una rivoluzione resasi necessaria dopo le ultime due stagioni che si sono rivelate decisamente deludenti.

IL DESTINO DI JOVETIC – E’ evidente poi come questa sessione di mercato in casa viola ruoti attorno al nome di Stevan Jovetic, diventato ormai uno dei pochi top player rimasti nel campionato di serie A italiano. Particolarmente interessata all’attaccante sembra infatti la Juventus che, tramite Beppe Marotta, ha dichiarato in maniera evidente l’interesse per il suo acquisto che sarebbe possibile con un investimento di 30 milioni di Euro senza contropartite tecniche, cifra richiesta dai dirigenti viola per far partire il giovane talento montenegrino. Se la cessione si concretizzasse la società toscana potrebbe disporre di un’ingente mole di denaro da reinvestire sul mercato ma la cifra tecnica del gruppo a disposizione di Vincenzo Montella risulterebbe decisamente impoverita e dovrebbe necessariamente essere implementata per non rischiare un’altra stagione con prospettive parecchio limitate.

I MOVIMENTI IN DIFESA – Il reparto arretrato ha visto parecchi cambiamenti, quasi tutti concentrati nella zona centrale della difesa che ha perso praticamente tutti gli interpreti della passata stagione. Sono infatti partiti Alessandro Gamberini, con destinazione Napoli, unitamente a Per Koldrup e Cesare Natali, in scadenza di contratto e non confermati dal neo Direttore Sportivo Daniele Pradè. Per rimpiazzare i partenti il club viola ha finora acquistato il giovane egiziano Ahmed Hegazy, di cui si dice un gran bene, e il vice campione del Sud America Facundo Roncaglia, che pochi giorni fa ha perso con il Boca Juniors la finale della Coppa Libertadores contro il Corinthians. Il reparto risulta tuttavia ancora incompleto e le ultime indiscrezioni parlano di un interesse della Fiorentina per Bruno Alves, difensore centrale portoghese in forza ai russi dello Zenith ma il costo elevato e la concorrenza del Queen’s Park Rangers rendono complicata la trattativa per arrivare al forte centrale lusitano. Degna di nota anche la cessione di Lorenzo De Silvestri alla Sampdoria mentre ci sarà un cambio della guardia anche in porta dove non sarà confermato il polacco Artur Boruc, desideroso di trasferirsi nel campionato inglese, che sarà rimpiazzato da Emiliano Viviano, dichiarato tifoso viola e per questo motivo decisamente ben visto dalla piazza. Il portiere nel giro della Nazionale è in comproprietà tra Palermo ed Inter e si attende solo l’ok dei nerazzurri, che sembrebbero intenzionati a monetizzare la cessione dell’estremo difensore, per ufficializzarne il trasferimento in Toscana.

I MOVIMENTI A CENTROCAMPO – Al momento la zona nevralgica del campo è quella più sguarnita e che necessita del maggior numero di innesti. Tra i centrocampisti dello scorso anno rimangono a disposizione di Montella solamente Andrea Lazzari, il cui cartellino è stato riscattato interamente dal Cagliari, e Juan Manuel Vargas che tuttavia rimane da tempo sul piede di partenza. Perso da tempo Riccardo Montolivo, svincolatosi dalla Fiorentina e approdato a parametro zero al Milan, risolto il contratto di Houssine Kharja e ceduto Valon Behrami al Napoli Pradè e Macia hanno rivolto lo sguardo al mercato estero per cercare di rinforzare adeguatamente il reparto. Se per Francesco Della Rocca manca ormai solo l’ufficialità tra i giocatori seguiti dai dirigenti gigliati sembra vicino all’approdo in viola lo svedese Rasmus Elm per il quale c’è l’accordo con l’AZ, la sua squadra di appartenenza, mentre per il brasiliano Ralf spaventano le richieste del Corinthians che chiede una cifra compresa tra gli 8 e i 9 milioni di Euro a fronte di un’offerta di 5,5 milioni della Fiorentina. Il nome nuovo è quello di Tongo Doumbia, centrocampista maliano del Rennes, su cui però c’è la concorrenza di alcuni club inglesi mentre sembra ormai definito l’arrivo di Juan Cuadrado dall’Udinese per il quale manca solo l’ufficilità e che rappresenterebbe un puntello importante per la fascia destra del centrocampo. Il giocatore colombiano, messosi in luce lo scorso anno nel Lecce, dovrebbe arrivare in Toscana in comproprietà o in prestito con diritto di riscatto e si attende solo la sua ripresa dopo l’operazione di appendicite a cui è stato di recente sottoposto per mettere tutto nero su bianco. Più defilati ma comunque tra i papabili per vestire la maglia viola sono Michele Pazienza, in uscita sicura dalla Juventus, e Juraj Kucka, che potrebbe arrivare a Firenze in compartecipazione dal Genoa.

I MOVIMENTI IN ATTACCO – Come detto tutto ruota attorno alla conferma di Jovetic. Con la permanenza del giovane talento l’acquisto di Mounir El Hamdaoui andrebbe a colmare il vuoto al centro dell’attacco già presente nella prima fase della scorsa stagione e ricoperto in maniera deludente da Amauri nella seconda. Molto interessante la pista che porta ad Alejandro Gomez del Catania che si trasferirebbe volentieri in Toscana per ritrovare Vincenzo Montella, il tecnico che lo scorso anno lo ha allenato in Sicilia. Anche nel caso dell’argentino il problema è la richiesta degli etnei che sono intenzionati a cedere il giocatore solo a titolo definitivo e con una valutazione che non scende sotto i 10 milioni di Euro. Sembra poi priva di credito la voce che vedrebbe un ritorno a Firenze di Alberto Gilardino che, in caso di uscita dal Genoa, potrebbe andare in Russia o all’ambizioso Monaco di Claudio Ranieri.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *