Antonio Foccillo
No Comments

Calciomercato Juventus: rivoluzione in attacco, la lista di Allegri

Il basco a giugno partirà, è caccia ad un attaccante di livello per sostituirlo e completare il reparto avanzato dei bianconeri. Allegri presenta la sua rosa di nomi

Calciomercato Juventus: rivoluzione in attacco, la lista di Allegri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Fernando Llorente, attaccante della juventus

Fernando Llorente, attaccante della juventus

La Juventus è sempre attiva in sede di mercato e si prepara alla prossima campagna estiva. Ci sono da respingere i pericolosi assalti a Paul Pogba ma, soprattutto, un reparto avanzato da sistemare con una pedina di livello internazionale per fare il definitivo salto di qualità per competere con le big continentali. A farne le spese potrebbe essere Fernando Llorente, che sembra ormai destinato a lasciare Torino.

ADDIO A LLORENTE  – Il basco, che oggi compie 30 anni, già nella passata estate è stato oggetto del desiderio di alcune società estere e lo sarà di nuovo nella prossima. L’apporto in termini di goal è stato inferiore allo scorso anno, nonostante il gioco di Llorente aiuti molto la manovra bianconera. La possibilità per la Juventus però di fare una buona plusvalenza potrebbe concretizzarsi solo nella prossima sessione di mercato e Marotta e Paratici lo sanno benissimo. Il suo valore si aggira intorno ai 15 mln e le pretendenti non mancano, dal Valencia all’Arsenal. I soldi ricavati dalla sua cessione andranno investiti immediatamente per rimpolpare numericamente e qualitativamente un attacco che nel 2016, a meno di clamorosi sviluppi alla fine di questa stagione, vedranno la partenza anche di Carlos Tevez.

LA LISTA DI ALLEGRI – Gli attaccanti, si sa sono merce cara, carissima. Soprattutto a certi livelli. Massimiliano Allegri ha le idee ben precise e avrebbe già presentato alla dirigenza della Juventus una rosa di nomi da valutare. Il primo della lista è Radamel Falcao. A lungo corteggiato in estate, i bianconeri nulla hanno potuto contro le ingenti disponibilità del Manchester United che se ne è assicurato il prestito per 12 mln. Il riscatto è difficile, complice una forma fisica piuttosto scarsa e un feeling con Van Gaal che stenta a decollare. Impresa ardua per costi di cartellino e ingaggio, ma il sogno potrebbe riprendere. Cosi come per il secondo della lista, Edinson Cavani, il preferito di Antonio Conte ai tempi. Il matador soffre la concorrenza di Ibrahimovic e a fine stagione al Psg si potrebbe assistere a una mini rivoluzione. Anche qui cartellino e ingaggio spaventano non poco, ma la volontà di tornare protagonista in un campionato che conosce bene e in una squadra ambiziosa come quella bianconera potrebbero far superare almeno l’ostacolo rappresentato dalla retribuzione dell’uruguagio, senza dimenticare che la Juventus avrebbe dalla sua la carta Pogba. Terzo nella lista è Edin Dzeko, centravanti del City. L’arrivo di Bony sembra un chiaro segnale per la prossima stagione di non voler puntare più sul gigante bosniaco, molto più accessibile dei due sud americani. Il suo procuratore nel mese di gennaio ha aperto a una partenza del suo assistito, indicando nella società bianconera una meta gradita. Sempre in tema di giganti, quarto nome è quello di Mario Mandzukic. Acquistato dall’Atletico Madrid per sostituire Diego Costa, il croato si sta dimostrando anche con i Colchoneros attaccante di livello, in grado, di giostrare su tutto il fronte e di rientrare anche a coprire. Insieme a Cavani probabilimente il più completo della lista, il suo cartellino sarà comunque elevato visto l’esborso fatto dall’Atletico pari a 22 mln appena un anno fa.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *