Sanda Urda
No Comments

Test MotoGp: Marquez spacca Sepang

Anche nel Day3 Marquez è primo davanti a Lorenzo e Crutchlow

Test MotoGp: Marquez spacca Sepang
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

 

La morsa di caldo e umidità che attanaglia la Malesia non si decide a lasciare il Sepang International Circuit  neanche nella terza ed ultima giornata di test IRTA 2015. Con l’asfalto in condizioni peggiori rispetto a Sepang 1, i piloti della MotoGP hanno subito cercato il time-attack sfruttando il fresco delle prime ore mattutine. Dopo la pausa pranzo, quasi tutti i team hanno impiegato il tempo a disposizione per brevi simulazioni gara a causa del caldo torrido.

Crutchlow, rivelazione del Day3 dei test di Sepang

Crutchlow, rivelazione del Day3

TEST DAY3 – Marquez, contentissimo della sua Honda Repsol, riesce ad imporsi con il miglior tempo della giornata (1’59″115) davanti a Jorge Lorenzo. Staccato di soli tre decimi, il maiorchino della Yamaha Movistar ha girato con un passo veloce e costante. La sorpresa del Day3 è Cal Crutchlow (CWM LCR Honda). L’inglese mostra l’aggressività ritrovata e un feeling sempre crescente con la sua RC213V catturando il TERZO miglior tempo. Quarto Andrea Iannone con la Desmosedici GP15, ancora una volta il miglior interprete della moto di Borgo Panigale sul giro lanciato. Nella top five rientra il nove volte campione del mondo Valentino Rossi, con il suo miglior tempo 1’59″833 a sette decimi dalla vetta e a quattro dal suo team-mate. Il pesarese ha poi dichiarato che sarebbe potuto arrivare tra i primi tre se non avesse incontrato traffico in pista e se le condizioni fossero state migliori. Sesto Bradley Smith (Monster Yamaha Tech3) che si toglie la soddisfazione di chiudere davanti alla HRC ufficiale di Dani Pedrosa (Repsol Honda). Lo spagnolo è alle prese con diverse mappature e in ritardo di quasi un secondo da Marquez. La prima OPEN della classifica Day3 è quella di Hector Barberà (Avintia Racing) che, oltre a confermarsi per il terzo giorno consecutivo miglior moto della sua categoria, riesce così a rientrare nei primi dieci  precedendo il connazionale Aleix Espargarò (Suzuki MotoGP) e la “sorella maggiore” (Desmosedici GP15) di Andrea Dovizioso, unico pilota a non migliorarsi nel Day3, impegnato sopratutto con la staccata

Classifica integrale Day3 di Sepang 2 qui.

Molto lavoro nel box Aprilia Racing, con lo spagnolo Alvaro Bautista quale ha girato per ben 58 giri cogliendo il suo miglior crono al settimo passaggio che li è valsa la 19° posizione mentre Melandri ancora in alto mare chiudendo anche il Day3 in ultima posizione. Segue anche Day4 quando i piloti potranno testare gli pneumatici della Michelin, fornitore unico della MotoGP a partire dalla stagione 2016.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *