Edoardo Baracco
No Comments

Big Mac Maccarone, un bomber che non smette mai di sorprendere

Tornato alla base nel 2012 ha riportato l'Empoli in A. Sette gol in questa stagione, cinque dei quali nelle ultime quattro partite. Big Mac is back

Big Mac Maccarone, un bomber che non smette mai di sorprendere
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Big Mac Maccarone, 35 anni suonati e ancora tanta voglia di mettersi alla prova. Alla faccia di gli dava del giocatore finito, con i suoi 7 gol, cinque dei quali nelle ultime quattro partite, sta trascinando l’Empoli ad una salvezza sempre più sicura.

EMPOLI, CASA SUA – Ha sposato la causa, ha accettato di tornare la, ad Empoli, la città che lo aveva definitivamente lanciato. 26 gol in 68 partite nelle sue prime due stagioni al Castellani, poi tanta Inghilterra e il ritorno in patria al Siena. Ma non era il suo habitat. Nel 2012 Sarri ha chiamato e Big Mac non ha esitato a rispondere presente. L’età è quel che è, certo non rema a suo favore, ma lui non ci pensa minimamente a mollare, sa che può dare ancora tanto alla causa empolese. D’altro canto a Empoli si sa, si sta bene; meno pressioni, lontano dai riflettori, si lavora tanto e duramente, perché la vita di una medio piccola in Serie A non è mai facie. Intanto lui, a casa sua, ne ha già messi a segno sette dando una grossa mano per la lotta salvezza.

IL FUTURO – Non si sa quale sarà la sua decisione al termine del contratto, la scadenza è fissata a Giugno 2016. Fisicamente non sembra accusare gli acciacchi dovuti all’età, ma resta da vedere quale sia la sua reale voglia di continuare, visto che tra due anni sulla carta d’identità ci sarà scritto 37 accanto agli anni. Un giocatore con la sua esperienza è utile anche a gente come Pucciarelli e Mchelidze per crescere. Vedremo se avrà ancora voglia di continuare o se lascerà il palco ai più giovani. Intanto, noi amanti del bel gioco, ci godiamo un Big Mac in forma strepitosa. Sette gol in una stagione, chi l’avrebbe mai detto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *