Edoardo Baracco
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Harden assoluto protagonista, CP3 ne fa 30 ma non bastano

Harden padrone della notte, Paul non riesce a strappare la vittoria. A Utah Bruke spazza via San Antonio

Nba, il quintetto della notte: Harden assoluto protagonista, CP3 ne fa 30 ma non bastano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sono otto le gare giocate nella notte Nba. Non bastano i 30 punti di CP3 per battere Memphis, prestazione esemplare la sua. A Houston Minnesota cade sotto i colpi di un carinissimo Harden. Bene anche Utah che, grazie ai punti di Trey Bruke, rispedisce a casa gli Spurs.

James Harden (31-11-10) – Trascinatore vero, leader assoluto di questa squadra. 31 punti a referto, arricchiti da 11 rimbalzi e 10 assist. Nulla può Minnesota che cerca di restare in gara fino alla fine; 102 – 113 il risultato finale, con uno così in campo non c’è storia.

Chris Paul (30-4-10) – Ci ha provato fino alla fine CP3, e per poco non ci è riuscito a portare a casa la vittoria. 90 – 87 il risultato finale, Paul ne mette 30 ma nulla può davanti alla solidità di Memphis. Il man of the match è lui, ma la vittoria va agli altri. Peccato, la sua prestazione rimane comunque da 10 e lode.

Andrew Wiggins (30-6-1) – C’è gloria anche per uno sconfitto. Chiaro, contro la furia Harden si può far ben poco, ma Higgins ci ha provato fino alla fine a tener in gara Minnesota. 30 punti messi a referto per una prestazione con la P maiuscola. Purtroppo davanti aveva un’ostacolo più grosso di lui.

Goran Dragic (23-3-10) – Il man of the match a Miami è proprio lui. Dragic, con i suoi 23 punti e 10 assist, firma un’importante vittoria casalinga contro Philadelphia, 108-119. Grande partita per il playmaker ex Phoenix.

Trey Bruke (23-1-2) – A Salt Lake City va in onda il Trey Bruke Show. 23 punti a referto per il 22enne di Michigan Wolver, che spazza letteralmente via San Antonio. Più volte avevamo ripetuto di quanto Utah, in questa stagione, possa essere una brutta bestia da incontrare. Squadra giovane, veloce, con grande potenziale e con giocatori già tecnicamente molto validi. Oggi è toccato a San Antonio, domani chissà.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *