Gianpiero Farina
No Comments

Final Eight: è ancora Sassari. Milano sconfitta 101-94

La Coppa Italia resta in Sardegna

Final Eight: è ancora Sassari. Milano sconfitta 101-94
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Coppa Italia resta a Sassari che sconfigge, 101-94, Milano nell’ultimo atto delle Final Eight . Una vittoria meritata per la squadra da Sacchetti che centra un bis storico. Dopo la Supercoppa, l’Armani perde anche questo trofeo confermando un tabù che dura ormai da 19 anni.

DINAMO, CHE PARTENZA – I sardi partono a razzo costruendo proprio nel primo quarto gran parte del loro trionfo trovandosi avanti anche di 18 punti (33-15). Sono le triple di Logan, autore di 25 punti è MVP di questa finale, e i canestri di Dyson (27 punti) a trascinare Sassari. Milano rimane aggrappata nel secondo quarto grazie a Ragland (21 punti) e Brooks (!8 punti). e al riposo lo svantaggio per l’Armani è di soli 4 punti (51-47).

Logan, MVP dell'atto conclusivo delle Final Eight.

Logan, MVP dell’atto conclusivo delle Final Eight.

FINAL EIGHT DA SPETTACOLO – E’ uno show al Paladesio. E proprio quando la partita sembra essere realmente riaperta, la squadra di Sacchetti tira nuovamente fuori gli artigli e si riporta sul +12 (66-54). Ma Milano reagisce ancora e un parziale di 9-0 vale il -6 (72-66). Però una tripla di Brian Sacchetti, proprio sul finire del terzo quarto, ricaccia i meneghini a distanza di sicurezza (77-66). L’ultimo quarto delle Final Eight è adrenalina e emozioni allo stato puro. Un vero spot per il basket. E’ Sanders (2o punti) a portare i sardi sul +17 (87-70). Quando a 3 minuti dalla fine la squadra di Sacchetti è avanti di 15 (95-80) la partita sembra oramai essere finita. Ma Milano ha un sussulto d’orgoglio e con tre triple consecutive si porta sul -6 (97-91) a 1’22” dalla sirena. Ragland spreca la palla del -3. Dyson dalla lunetta e Logan scrivono i titoli di coda. Dopo Cremona e Reggio Emilia si arrende anche la squadra di Banchi.  E’ festa per Sassari, che bissa il successo dello scorso anno nelle Final Eight .e per un’isola intera. Terzo trofeo consecutivo. Oramai non ci sono più dubbi: la Dinamo è una grande del nostro basket.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *