Enrico Cunego
No Comments

A Salah risponde Vives: al Franchi è 1-1

Scoppiettante posticipo tra gigliati e granata, con le due rete che arrivano nel finale dopo una partita ricca di emozioni tra cui il rigore di Babacar parato da Padelli

A Salah risponde Vives: al Franchi è 1-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Partita emozionante ma che si accende solo negli ultimi minuti quella tra Fiorentina e Torino. Il gol all’85’ del neo-entrato Salah sembrava fosse presagio di vittoria per la Viola, ma solo 2 minuti dopo Giuseppe Vives ribatteva in gol la respinta di Tatarusanu su conclusione di Maxi Lopez. Pareggio quindi che esalta di più il Torino e frena le ambizioni viola, che possono recriminare anche su un rigore di Babacar sbagliato nel primo tempo.

PRIMO TEMPO – In vista dell’immediata gara di ritorno contro il Tottenham in programma giovedì prossimo Montella fa ampio ricorso al turnover schierando ancora una volta Babacar unica punta e facendo esordire a centrocampo Rosi, affiancato dai vari Badelj, Aquilani e Vargas. Pochi cambi invece per il Toro che arrivo a Firenze solamente con gli innesti di Jansson e Molinaro al posto di Glik e Darmian, risparmiati in vista della delicatissima trasferta di Europa League a Bilbao. Pronti, via e la Fiorentina mette subito in mostra un gioco aggressivo e deciso fin da subito a far male alla porta di Padelli. Gli sforzi vengono premiati al 9′, quando Benassi atterra in area Badelj causando un calcio di rigore. Sul dischetto va Khouma Babacar ma la sua conclusione poco angolata consente a Daniele Padelli di neutralizzare il tiro dagli 11 metri. Urlo in gola strozzato quindi per i supporter toscani, che per gran parte del primo tempo assistono ai continui tentativi d’attacco dei propri beniamini. Ma le avanzate viola consentono ampi spazi alle ripartenze granata ed in un paio di circostanze i ragazzi di Montella rischiano di andare in svantaggio. Al 25′ un gran colpo di tacco di Fabio Quagliarella libera Maxi Lopez, che a tu per tu con Tatarusanu si fa ipnotizzare dall’ottimo portiere romeno, poi 5 minuti dopo è sempre il tacco di Quagliarella che libera Bruno Peres alla conclusione dal limite dell’area: palla che finisce poco distante dal palo alla destra di Tatarusanu. Si va al riposo sullo 0-0, con la Fiorentina costantemente con il pallino del gioco in mano ma con un Torino bravo a coprirsi e a saper pungere in contropiede

SECONDO TEMPO – Nella ripresa, come prevedibile dati i ritmi forsennati della prima frazione, la qualità del gioco cala e le due squadre diventano più accorte difensivamente e con ciò diminuisce sensibilmente la velocità del gioco. Ma al 72′ la gara ha un sussulto grazie a Josef Martinez, subentrato al 66′ al posto di Quagliarella. Il venezuelano si invola verso la porta, approfitta della pessima uscita di Tatarusanu per saltarlo con un pallonetto e calcia di destro verso la porta sguarnita. Rete? Assolutamente no, perchè un intervento provvidenziale di Gonzalo Rodriguez sulla linea di porta fa tirare un sospiro di sollievo a tutti i fans viola. A dare la scossa alla Fiorentina è un altro neo-entrato, Mohammed Salah, che porta subito freschezza nella manovra offensiva dei toscani. Ed all’85′ ecco arrivare il gol che sblocca la gara: scambio Gilardino (entrato anche lui al posto di Babacar)-Salah e piatto destro dell’egiziano che non da scampo all’incolpevole Padelli. E’ il gol della liberazione che da l’illusione dei 3 punti ai padroni di casa, ma la gioia si trasforma in disappunto nel giro di nemmeno 2 minuti: ribaltamento di fronte con Maxi Lopez che spara una conclusione miracolosamente parata da Tatarusanu, il quale non può nulla però sulla ribattuta in rete di Giuseppe Vives, bravo a seguire l’evolversi dell’azione. Gli ultimi minuti vedono la Fiorentina gettarsi alla ricerca del nuovo gol vittoria, ma il Torino è ben arroccato in difesa e gli attacchi avversari svaniscono in un anonimo nulla di fatto. Finisce 1-1, con Ventura che allunga la propria striscia positiva a 11 gare consecutive, mentre Montella perde una buona occasione per provare ad avvicinarsi al terzo posto.

TABELLINO E PAGELLE NUMERICHE:

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 6,5, Basanta 6, Gonzalo Rodriguez 6,5, Tomovic 6; Rosi 5 (Dal 56’ Joaquin 6), Badelj 6,5, Aquilani 5, Vargas 6; Ilicic 6, Diamanti 5,5 (Dal 66’ Salah 7); Babacar 5 (Dal 77’ Gilardino 6). All. Montella 6

TORINO (3-5-2): Padelli 6,5, Maksimovic 6, Moretti 6, Jannson 5,5; Bruno Peres 6, Benassi 5 (Dal 75’ Gazzi SV), Vives 7, Farnerud 5,5 (Dall’86’ Amauri SV), Molinaro 6; Quagliarella 6 (Dal 65’ Martinez 6), Maxi Lopez 6. All. Ventura 6

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Gol: 85’ Salah (F), 87’ Vives (T)

Ammoniti: Vives, Diamanti, Bruno Peres, Moretti

Note: al 9’ Padelli (T) ha respinto un rigore a Babacar (F)

TOP&FLOP

Vives, autore del gol dell'1-1 contro la Fiorentina

Vives, autore del gol dell’1-1 contro la Fiorentina

TOP

Mohammed Salah 7 – Entra al 66′ e si vede subito che ha voglia di stupire e divertire. Dribbling, sponde, accelerazioni e tantissima personalità: gli ingredienti giusti per diventare nuovo idolo viola. 20 minuti dopo trova il gol che sblocca la gara dopo un bello scambio con Gilardino. Siamo già a 2 in Serie A, sempre più un ottimo impatto con il nostro campionato, l’unico dispiacere e non averlo visto titolare questa sera.

Giuseppe Vives 7 – E’ forse uno degli uomini meno celebrati di questo Toro ed oggi è giusto premiare uno dei pilastri della creatura di Giampiero Ventura. Centrocampista tutto cuore e polmoni, anche oggi svolge il proprio lavoro a centrocampo in maniera encomiabile, dando sempre una mano in difesa ed aiutando il centrocampo nelle ripartenze. Il secondo gol stagionale è a ciliegina sulla torta di una gara da incorniciare: bravo a seguire l’azione e a battere Tatarusanu sulla ribattuta

Gonzalo Rodriguez 6,5 – Un plauso va anche ad uno dei difensori centrali più continui ed autorevoli di questo campionato. Più volte celebrato per la pericolosità sui calci piazzati, l’argentino si conferma ancora una volta come leader del reparto arretrato, evidenziandosi per la grinta e la continua concentrazione per tutti i 90′. Capolavoro della gara è il provvidenziale salvataggio sulla conclusione a porta sguarnita di Josef Martinez: intervento perfetto

FLOP

Khouma Babacar 5- Non il migliore dei fine settimana per il senegalese: venerdì notte viene fermato senza patente alla guida di un Porsche Cayenne, domenica sera sbaglia il rigore che avrebbe messo in discesa la gara per i suoi. Tiro troppo poco angolato che facilita l’intervento di Padelli. Per il resto della gara cerca più volte di rimediare all’errore combattendo contro i difensori granata, ma alla fine ogni tentativo è vano

Aleandro Rosi 5 – Alla prima da titolare conferma tutti i dubbi relativi al suo acquisto: sicuri che serva veramente alla Fiorentina? Sulla sua fascia subisce le avanzate di Molinaro e non riesce a rendersi utile. Sia in difesa che in attacco manca la sua impronta, finisce per lasciare il campo al 56′ in favore di Joaquin

Marco Benassi 5 – Inizia la gara provocando un rigore che poteva pesare enormemente sull’andamento della gara e la continua affannosamente e sempre in balia delle pericolose avanzate viola. Non una gran serata per il centrocampista scuola Inter, che al 75′ viene sostituito da Alessandro Gazzi

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *