Connect with us

Bundesliga

Stoccarda: storia di una nobile decaduta, tra presente e passato

Pubblicato

|

Stoccarda

Beffardo avvolte il destino nel mondo del calcio. Borussia Dortmund-Stoccarda, fino a pochi mesi fa, veniva tranquillamente considerata come una grande classica della Bundesliga; squadra forti, palmares importanti e giocatori di tutto rispetto. Venerdì scorso invece si è disputato uno scontro salvezza tra due squadre abituate a ben altri palcoscenici. Una però, faticando parecchio, da questa crisi è riuscita ad uscirci grazie proprio alla vittoria contro lo Stoccarda.

I VECCHI RICORDI – Trapattoni, Gomez, Hleb, Muller, Dunga (anche se negli ultimi anni di carriera), Low e Magath, sono solo alcuni dei nomi più famosi di giocatori, e allenatori, passati per Stoccarda. Nomi altisonanti, grandi giocatori, cannonieri implacabili e tecnici di primissimo ordine, ormai relegati al passato. Quella squadra capace di vincere 3 Coppe di Germania, 5 Campionati, una Supercoppa di Germania e 2 Interrotto, sta pian piano sprofondando nella seconda divisione tedesca.

TRA PRESENTE E FUTURO – 18 punti in classifica: 4 vittorie, 6 pareggi e 12 sconfitte e un solo punto nelle ultime 5 partite. Questo, purtroppo, è l’attuale score di una delle più gloriose compagini del calcio tedesco. I tifosi sono disperati si, ma non si perdono d’animo, ci tengono a far sapere alla squadra che loro ci sono, il loro appoggio c’è qualsiasi cosa succeda. Il campionato è ancora lungo certo, ma la situazione è dura da recuperare. Sei sono i punti che separano lo Stoccarda da un’insperata salvezza. Vedremo se saranno in grado di compiere l’impresa tanto sperata quanto mai prevedibile. Comunque vada ciò dimostra di come la Bundesliga, in questi ultimi anni, stia diventando sempre di più uno dei campionati più combattuti e affascinanti d’Europa. Onore allo Stoccarda.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending