Marco Tringali
No Comments

Raiola “offre” Pogba al Real Madrid

"E' pronto per vestire la maglia delle merengues. Se il Real lo vuole, mi chiami"

Raiola “offre” Pogba al Real Madrid
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Da illustre sconosciuto a uomo mercato del momento. Ne è passata di acqua da sotto i ponti da quando il Manchester United scaricò Pogba, servendolo su un piatto d’oro alla Juventus nel 2012. L’avventata intuizione al contrario di Ferguson che declassò il virgulto ragazzino a bidone in esubero da eliminare per smaltire la rosa in eccesso, fu una scelta della quale Sir Alex si sarà amaramente pentito nel corso di questi anni. E intanto la Juve si gongola questa miniera d’oro contesa dai top club europei anche se è lecito chiedersi per quanto tempo ancora il celebre “Polpo” vestirà la casacca bianconera.

Il suo procuratore, Mino Raiola, non ebbe dubbi un mese fa dichiarando laconicamente che “la Juve non potrà permettersi Pogba per molti anni”.

“Ora siamo contenti qui, ma più avanti vedremo che occasioni si creeranno”, con questa frase che non lasciò dubbi di interpretazione il procuratore mise di fatto in vendita il proprio gioiello aprendo le danze ad un’asta che verosimilmente sarà destinata a protrarsi fino a giugno e oltre. Ha provato il City ad ingolosire la vecchia signora mettendo sul piatto il cartellino di Stefan Jovetic più lauto conguaglio. Ha rilanciato il Paris Saint Germain pronto a privarsi di Cavani e di Verratti pur di riportare in Francia l’asso bianconero, ma non è stato da meno il Manchester United pronto ad offrire il cartellino di Robin Van Persie.

IL PREZZO DI POGBA – Ma quanto vale davvero Paul Pogba ? Ci sono operatori di mercato pienamente convinti che ad oggi il valore del cartellino del giocatore difficilmente possa quantificarsi in una cifra inferiore ai 100 milioni di euro. Di sicuro il più convinto di tutti è proprio il procuratore Mino Raiola, che proprio nelle ultime ore ha rilasciato una dichiarazione agli organi di stampa dove fa lui il prezzo del cartellino del giocatore, sostituendosi ai contraenti e alla logica di mercato della domanda e dell’offerta e chiamando in causa il Real Madrid nella trattativa, ritenendola la giusta piazza per le ambizioni del suo assistito.

Mino_Raiola

Mino Raiola, procuratore di Paul Pogba

Se il Real lo vuole, mi chiami. Paul costa 100 milioni – ha tuonato il celebre procuratore –  il Real Madrid è pericoloso perché brucia, ma Pogba è pronto. È molto concentrato sulla sua vita e il calcio, per lui non ci sono montagne da scalare“.

E quindi tenuto conto delle dovute proporzioni anche l’ingaggio futuro del giocatore potrebbe aggirarsi attorno ai 10 milioni di euro netti. Un ingaggio che le casse della Juventus difficilmente potrebbero permettersi. Ecco perché è facile prevedere che i tifosi bianconeri potranno godersi solo per pochi mesi ancora le gesta di Paul Pogba. Ma non è detto che incassare 100 milioni di euro non possa consentire alla società bianconera di investire massicciamente in un piano di rafforzamento che possa condurre la Juventus a fare la voce grossa anche in Europa negli anni a venire.

La letteratura calcistica degli ultimi anni narra che le grandi resurrezioni di nobili club decaduti si sono sempre fondate sulle cessioni dei grossi calibri, vedi il Manchester United dopo la cessione di Cristiano Ronaldo e la stessa Juventus dopo la cessione di Zidane e che dire dell’Inter, che privandosi di Ibrahimovic si regalò la Champions League ? In fondo i nostri nonni non ci insegnarono che non tutto il male viene per nuocere ? E se quel “male” vale 100 milioni di euro, figuriamoci!!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *