Marco Tringali
No Comments

Verso Tottenham-Fiorentina: Montella rispetta gli Spurs, ma non ha paura

Il tecnico viola nella conferenza stampa pre-gara, mostra fiducia e predica umiltà ai suoi nella difficile trasferta londinese. In dubbio la presenza di Tatarusanu

Verso Tottenham-Fiorentina: Montella rispetta gli Spurs, ma non ha paura
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

“Non so se per me è la partita più importante, dovremo avere timore e non paura contro una grande squadra”. Cosi Vincenzo Montella esordisce nella conferenza stampa alla vigilia dell’attesissimo match di Londra contro il Tottenham, manifestando nel contempo rispetto per una squadra dal tasso tecnico elevato ma anche fiducia nei mezzi della propria squadra, che proprio nelle ultime settimane ha espresso la migliore condizione fisica e tecnica.

“Dobbiamo essere pronti tatticamente – prosegue il tecnico gigliato – ma sarà fondamentale anche la preparazione a livello mentale. Troveremo una squadra forte e giocheremo in uno stadio che non sono abituato a conoscere”.

L’allenatore viola si è poi soffermato su alcuni spunti tattici che potrebbero rappresentare la chiave di interpretazione di un match che si annuncia quanto mai complesso per l’undici viola: “Il Tottenham gioca sia alla spagnola che all’inglese, per dirla alla Pochettino: sanno fare possesso palla ma sono abituati anche a ripartire in grande velocità. Avremo di fronte una squadra completa sotto questo aspetto”.

A chi gli chiedeva in cosa la Fiorentina fosse superiore alla squadra londinese, Montella, tra il serio e il faceto, ha dichiarato di fare fatica a trovare elementi di superiorità dei viola rispetto agli “spurs”, ma di essere convinto che il coraggio e l’umiltà possano essere doti che potrebbero regalare ai gigliati quel pizzico di vantaggio in più.

“Sappiamo che dobbiamo mettere in campo determinate caratteristiche per giocarsela alla pari: dobbiamo saper giocare bene ed avere un pizzico di coraggio, oltre all’umiltà”.

Tiene banco ancora la cessione di Cuadrado, dalla quale la viola ha dimostrato di essersi ripresa rapidamente a suon di vittorie e di reti, non mostrando traumi tattici di particolare rilievo, anzi…“Abbiamo fatto un gran colpo… (ride, ndr). Abbiamo perso un grande giocatore ma lo abbiamod dato ad un club importante per cui c’è orgoglio professionale. Salah è un giocatore di livello internazionale che ha dimostrato di avere caratteristiche adatte al nostro calcio”.

tata

Tatarusanu in dubbio per guai fisici, potrebbe saltare la trasferta londinese

Ancora dubbi invece sulla presenza di Tatarusanu, alle prese con un piccolo problema fisico, in sostituzione del quale, Montella, si è detto pronto a giocarsi la carta Neto: “Se Tatarusanu non ce la dovesse – chiarisce il tecnico –  farò giocare Neto, che è un serio professionista: la scelta in campionato di non farlo giocare era diversa rispetto ad un mese fa”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *