Manlio Mattaccini
No Comments

Serie B, la Top 11 della 26^ giornata

Cadetteria, regno della provincia: Carpi e Frosinone rallentano (per la gioia di qualcuno), Avellino e Vicenza fanno sul serio ma il top team è il Latina

Serie B, la Top 11 della 26^ giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nei campi di provincia spesso si combatte contro tutto. A volte, anche contro tutti. Si dice che il percorso valga di più del traguardo: non è un caso che molti giovani rampolli, o “vecchi” decaduti, passino dalle forche caudine della B per ritrovare sè stessi. Carpi e Frosinone, la capolista e la sorpresa di questo torneo, sembrano essere un pò in affanno: nulla ci toglie dalla testa che lotteranno fino alla fine per conquistare il sogno, come del resto faranno molte delle pretendenti all’apertissimo campionato. La squadra di giornata è, senza dubbio, il Latina: graziata da un rigore fallito dal Pescara, risorge dalle proprie ceneri e per merito di un super centrocampo regala tre punti vitali per il prosieguo del torneo. Il Vicenza sforna l’ennesimo “miracolo”, l’Avellino ritrova la rete del suo bomber Castaldo, mentre il Cittadella dell’eterno Pierobon non si stanca di risalire posizioni. Scopriamo i Top di giornata!

LA TOP 11 DELLA 26^ GIORNATA

COPPOLA (Bologna) – Chichizola ha il merito di non aver chiuso il discorso primo posto, ma il portiere dei felsinei blinda la sua porta ed evita il capitombolo interno dei suoi, al secondo pareggio casalingo consecutivo

D’ELIA (Vicenza) – Il colpaccio biancorosso al San Nicola passa anche per le sue scorribande, incontrastabile dai galletti

DATKOVIC (Spezia) – Ok,  è stato “graziato” dall’assenza di Mbakogu, ma il Carpi attacca infruttuosamente per tutta la ripresa trovando in lui un ostacolo duro

Christian Terlizzi

Christian Terlizzi, esperto difensore del Trapani

TERLIZZI (Trapani) – Idolo, messo fuori rosa, reintegrato: quel che è certo è che i siciliani, giaà con una difesa a dir poco ballerina, non possono fare a meno di lui

MAMMARELLA (Lanciano) – Uno dei “veterani” della nostra Top 11: non a caso, quando finisce da queste parti, i frentani vincono e convincono

D’ANGELO (Avellino) – Eterno capitano dei “lupi” sin dai tempi della D, sigla la rete del raddoppio che chiude di fatto la contesa contro il Frosinone

GAVAZZI (Ternana) – Un uomo ovunque, capace di sfiorare la rete e sfornare assist per i compagni: soltanto un super Coppola impedisce il colpaccio

VIVIANI (Latina) – Una doppietta nel finale, con tanto di gol da applausi: insieme al compagno di reparto Viviani scardinano la resistenza del Pescara, per la gioia di mister Iuliano

SILIGARDI (Livorno) – Sinistro letale e pesante: quando l’attaccante labronico parte titolare spesso è in grado di fare la differenza

STANCO (Cittadella) – E’ l’uomo in più del Cittadella, e attualmente dell’intero Campionato. Segna solo gol pesanti, alcuni bellissimi: la perla alla Pro Vercelli vale doppio

PETAGNA (Vicenza) – Il giovanissimo bomber, alla ricerca della sua identità, manda il primo importante squillo: sigla il gol partita a Bari e regala tre punti da favola per i biancorossi. E’ la rincorsa verso l’agognato decollo?

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *