Edoardo Baracco
No Comments

Parma: ancora niente stipendi, la procura avanza istanza di fallimento

Il bonifico tarda ancora ad arrivare, l'accusa della procura è di inadempienza fiscale. Udienza fissata il 19 Marzo

Parma: ancora niente stipendi, la procura avanza istanza di fallimento
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Presentata oggi la richiesta di fallimento da parte della procura di Parma ai danni del Parma Fc per inadempienze fiscali. La richiesta è stata firmata dai pubblici ministeri Paola Dal Monte, Giuseppe Amara e Umberto Ausilio con udienza fissata per il 19 Marzo.

LA SITUAZIONE – Il tanto atteso bonifico doveva arrivare nella giornata di ieri, ma sui conti correnti dei giocatori ancora non si vede l’ombra di un centesimo. L’ultimatum era stato inizialmente fissato nella giornata di Lunedì, successivamente posticipato a Martedì. Molteplici le dichiarazioni del presidente Manenti riguardanti il bonifico che, secondo lui, era già partito, ma siamo a Mercoledì e ancora gli stipendi non sono stati pagati. Nella giornata di ieri proprio Manenti era andato di persona a Nova Gorica dove ha sede la Mapi Group, ovvero la sua società, per seguire l’operazione da vicino e per “snellire” le pratiche. “Confermo che il pagamento è stato eseguito. La fase uno è conclusa, ora ci concentriamo sulla fase due che è quella di regolare la situazione con i fornitori”. Nel frattempo, dopo che Equitalia aveva confiscato alla società tre furgoni e una macchina, nella giornata di ieri, due tecnici del tribunale, hanno catalogato attrezzature e macchinari da palestra pignorandoli anche se, per adesso, rimangono ancora a disposizione della squadra.

LE PROSSIME MOSSE – Di questa fase uno, come la chiama lui, per ora i giocatori non ne sanno nulla. Ieri c’è stato un’incontro tra il presidente dell’Aic Tommasi e i giocatori del Parma dove si è deciso di concedere altro tempo alla società non procedendo quindi con la messa in mora. “Aspettiamo ancora, abbiamo deciso di dare ulteriore proroga”, sono state queste le dichiarazioni di Alessandro Lucarelli in merito alla situazione. Il capitano ha inoltre precisato che, visti i tempi della burocrazia bancaria, i giocatori attenderanno fino a questo fine settimana. La situazione rimane critica in casa Parma: gli stipendi continuano a non essere versati e il 19 Marzo ci sarà l’udienza riguardante la richiesta di fallimento del club. Resta difficile immaginare una situazione peggiore di questa, la vicenda è in continua evoluzione, vedremo se nella giornata di oggi ci saranno aggiornamenti in merito agli stipendi.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *