Filippo Miosi
No Comments

Verso Atalanta-Inter: le parole di Colantuono e Mancini in conferenza

Partita delicata di scena a Bergamo: i padroni di casa in cerca di punti importanti in chiave salvezza, l'Inter vuole definitivamente ritrovarsi

Verso Atalanta-Inter: le parole di Colantuono e Mancini in conferenza
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ tempo di vigilia per Atalanta ed Inter, squadre che si affronteranno domani alle ore 15:00 allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” a Bergamo. La sfida, storicamente ostica per l’Inter, vedrà di scena un‘Atalanta che gioca un bel calcio che spesso, però, non coincide con i risultati e l’Inter, ritrovatasi contro il Palermo, che spera di mettersi definitivamente alle spalle un Gennaio da incubo. Ecco le parole dei due tecnici.

Colantuono parla alla vigilia del match contro l'Inter

Colantuono parla alla vigilia del match contro l’Inter

COLANTUONO: “NON SONO SERENO, MA PENSO ALL’ATALANTA” – E’ sembrato molto turbato Colantuono, a causa soprattutto del suo recente coinvolgimento nello scandalo “Calcio Scommesse”. Ecco le parole del tecnico degli orobici: ” Ho un gran peso sullo stomaco ma dobbiamo pensare alla partita di domenica. Bisogna scindere le due cose, non sono stato condannato: sono solo indagato e dimostrerò che sono totalmente estraneo. Pensiamo all’Atalanta che viene prima di tutto. La squadra si è allenata come sempre, non ho dato modo di fare pensare ad altro. Non sono stati giorni semplicissimi, i primi due giorni mi hanno un po’ stordito ma non ha inciso sul lavoro”.

Sull’Inter: “Le difficoltà quando incontri l’Inter ci sono sempre, sono cambiati tecnico e qualche giocatori. La vittoria con il Palermo ha dimostrato che questa è una squadra con grandi potenzialità e con il passare delle domenica troverà una classifica più consona. L’Inter ha avuto due allenatori straordinari, ora stanno cercando la quadratura rispetto alle idee di Mancini. Per quello che riguarda noi dovremo sfornare una prestazione maiuscola altrimenti è difficile venirne a capo”.

Sulla probabile formazione: “Non si discosterà ampiamente da quella che è stata a Firenze, abbiamo solo avuto il torto di non sfruttare alcune situazione nel primo tempo e nel secondo tempo dovevamo essere più cattivi nell’ultimo quarto d’ora. Faccio i complimenti alla squadra perché ha fatto una grande partita”.

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-1-1): Sportiello, Masiello, Stendardo, Benalouane, Bellini; Zappacosta, Cigarini, Carmona, Moralez; Pinilla.

MANCINI: “ICARDI? SE SEGNA SEMPRE E NON ESULTA VA BENE LO STESSO” –  Un Mancini a tutto tondo è quello che si è presentato ai microfoni alla vigilia del delicato match contro l’Atalanta. Ecco le parole del tecnico jesino: “Le garanzie la squadra me le dà ogni giorno. La squadra lavora intensamente. In una partita però può accadere di tutto. L’atteggiamento però è molto positivo, e questo è importante”

Sull’Atalanta: “Vengono da una sconfitta immeritata. E’ una squadra solida e difficile da affrontare. Concedono pochissimo. Hanno giocatori in attacco che ti mettono in difficoltà. Non meritano la classifica che hanno in questo momento”.

Su Icardi:E’ sempre tranquillo ed è un grande vantaggio per lui. Se lui fa due gol a partita e non esulta a me va bene così. Però quando uno fa gol è il momento più bello e quindi esultare è bello. Ma se non esulta e segna mi va bene uguale”.

Sulla classifica: “Se le vinciamo tutti ce la facciamo (ride, ndr). Io penso sempre che finché c’è speranza bisogna credere in tutto. Il calcio è così. Bisogna pensare partita per partita. Prima c’è una gara difficile contro l’Atalanta. Se tra cinque partite le abbiamo vinte tutte allora ci possiamo pensare”.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): Handanovic, Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Santon; Guarin, Medel, Brozovic, Shaqiri; Icardi, Podolski.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *