Massimiliano Riverso
No Comments

Il mese della verità per la Juventus 2.0 di Max Allegri

Inarrestabile. Così si potrebbe definire il percorso della Juventus in questa stagione

Il mese della verità per la Juventus 2.0 di Max Allegri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Inarrestabile. Così si potrebbe definire il percorso della Juventus in questa stagione. L’addio di Antonio Conte in un caldo pomeriggio di estate sembra preludere alla chiusura di un ciclo, ma il lavoro svolto dal suo erede ha ulteriormente fortificato un’ossatura di squadra che non ha rivali nella nostra Serie A. Massimiliano Allegri  è arrivato a Vinovo in punta di piedi, tra l’indifferenza dei tifosi e le critiche della stampa locale e nazionale, ma in pochi mesi si è preso la Juve e i ‘soldatini’ della vecchia gestione. La forza dei bianconeri è testimoniata anche da una sessione invernale di calciomercato, ove la società di Corso Galileo Ferraris ha mantenuto i suoi prezzi pregiati – Paul Pogba è praticamente nel mirino di mezza Europa – e investito sul futuro con gli acquisti di Sturaro e Rugani. Nulla di trascendentale, ma il mercato di riparazione non ha offerto niente di interessante per rafforzare una rosa già completa in tutti i reparti.

Marzo sarà il mese della verità con il ritorno dei bianconeri nell’Europa che conta. Il primo ostacolo nella lunga corsa alla Champions League è rappresentato dal Borussia Dortmund di Jurgen Klopp, un avversario sulla carta non insormontabile per la formazione bianconera. I tedeschi stanno attraversando l’anno horribilis della loro storia recente, soprattutto in Bundesliga. Immobile & Co. non riescono a schiodarsi dagli ultimi posti della classifica e c’è il rischio che confermando questo trend il Dortmund possa fare la stessa fine della Sampdoria, che dopo aver raggiunto i preliminari di Champions scese mestamente nel campionato cadetto.

Le basi per il passaggio del turno ci sono tutte, toccherà ora ai senatori bianconeri e al suo centrocampo granitico mostrare quella personalità e quel gioco corale necessario per imporsi anche a livello europeo. Il gap da Barcellona, Real Madrid e Bayern Monaco è ancora notevole, ma nei 180 minuti di una doppia sfida tutto è possibile. Intanto è scattata la corsa ai tagliandi per la sfida dello Stadium, un appuntamento imperdibile per migliaia di tifosi bianconeri provenienti da tutta Europa che possono acquistare qui un tagliando in prima fila per il match.

@SportCafe24

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *