Gianpiero Farina
No Comments

Inter, Osvaldo al Boca Juniors. Ma aveva la miglior media gol…

1 gol ogni 115' per l'attaccante italo-argentino

Inter, Osvaldo al Boca Juniors. Ma aveva la miglior media gol…
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mentre in campionato la squadra è finalmente tornata al successo, fuori dal campo l’Inter è riuscita a risolvere la questione legata ad Osvaldo. Infatti l’attaccante italo-argentino, con il benestare del Southampton, proprietario del suo cartellino, si trasferirà in prestito al Bocca Juniors fino a fine stagione.

Angelici, presidente del Boca Juniors, già la scorsa settimana si era sbilanciato sul buon esito della trattativa per Osvaldo.

Angelici, presidente del Boca Juniors, già la scorsa settimana si era sbilanciato sul buon esito della trattativa per Osvaldo

UN MESE DA FUORI ROSA – Tutto iniziò il 6 gennaio in occasione di Juventus-Inter, quando Pablo Daniel Osvaldo litigò con Mauro Icardi, reo di non avergli passato il pallone, e poi negli spogliatoi ebbe un battibecco con il tecnico nerazzurro Roberto Mancini. La società dopo poche ore lo multò e lo mise fuori rosa decidendo per la cessione nel mercato di gennaio. Nelle settimane successive si è cercato di trovargli una sistemazione con Juventus, Milan e Qpr in pole ma alla fine nessuna trattativa è andata in porto. E allora ecco la pista argentina, con il presidente del Boca Juniors Angelici, che già la settimana scorsa in un’intervista si era sbilanciato sul buon esito della trattativa. L’Inter quindi si libera del suo ribelle. Un ribelle che però nella prima parte di stagione in campo era stato tra i migliori.

IL MIGLIORE PER MEDIA GOL – Un gol ogni 115′. E’ con questa statistica che Pablo Daniel Osvaldo saluta i nerazzurri. 5 gol in 12 partite: doppietta al Sassuolo, rete all’Atalanta e gli inutili gol al Cagliari e alla Roma, con tanto di esultanza polemica versoi tifosi giallorossi. Certo è vero che l’Inter ha in Icardi il suo vero bomber e il suo trascinatore ma l’attaccante ventinovenne ha fatto il suo e ha dimostrato di essersi ambientato abbastanza bene essendo anche tra i meno peggio della primissima parte della stagione sotto la non certo brillante gestione di Mazzarri. Paga sicuramente il suo carattere e  la sua personalità che gli ha sempre creato problemi nella sua carriera. Ma chissà che quest’estate, nel caso di un’eventuale cessione di Mauro Icardi, qualcuno dalle parti di Appiano Gentile non si mangi le mani ripensando alla sua media realizzativa.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *