Fernando Forcina
No Comments

Attento Inzaghi: per il Milan si preannuncia un febbraio da brividi

Il mese di febbraio sarà cruciale per decidere il destino di Inzaghi sulla panchina del Milan. Contro Empoli, Cesena e Chievo sarà vietato sbagliare.

Attento Inzaghi: per il Milan si preannuncia un febbraio da brividi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La stagione del Milan è sotto gli occhi di tutti. Il deludente percorso dei rossoneri ha reso più che traballante la panchina di Inzaghi. I rinforzi arrivati con il mercato di gennaio potrebbero essere utili per raggiungere quello che Galliani e il presidente Berlusconi hanno definito l’obiettivo minimo: un posto in Europa.

Inzaghi sa benissimo che per ottenere la qualificazione all’Europa League e, magari, la possibilità di allenare il Milan anche la prossima stagione, le prossime tre giornate di campionato saranno fondamentali. Empoli, Cesena e Chievo Verona sono i tre ostacoli che il Milan dovrà affrontare e superare. Inzaghi e i suoi giocatori non possono più sbagliare e, in tutta onestà, si tratta di tre partite alla portata dei rossoneri.

Mattia Destro,  neo acquisto del Milan

Mattia Destro, neo acquisto del Milan

La 23^ giornata ospite a San Siro arriverà l’Empoli, in discreta forma. Nel girone di andata finì 2 a 2, con il Milan sotto di due gol dopo venti minuti e caparbio nell’acciuffare il pareggio grazie alle reti dell’ex Fernando Torres e Honda. Nel “lunch match” di domenica Inzaghi riavrà a disposizione Bonaventura e il neo acquisto Destro, e proverà a conquistare i tre punti, schierando il nuovo modulo 4-3-1-2.

La giornata successiva, rossoneri ancora tra le mura amiche contro il Cesena. L’undici di Di Carlo sembra riaver acquistato fiducia e morale dopo le vittorie contro Lazio e Parma. Reduci dalla sconfitta nell’ultimo turno contro l’Empoli, i bianconeri hanno dimostrato limiti tattici e tecnici e per il Milan l’unico risultato accettabile è la vittoria. Il match di andata terminò 1 a 1, con i rossoneri sembre costretti a rimontare lo svantaggio. Due punti persi. Il mese di febbraio si chiuderà con Chievo – Milan. Squadra ostica, chiusa in difesa, il Chievo non è certamente un ostacolo insuperabile e a Milanello sanno di non poter fallire.

La posizione di Inzaghi è complicata, la panchina è bollente e febbraio rappresenta un mese cruciale per il suo futuro. Tre vittorie e nove punti sono quello che la dirigenza pretende e i tifosi sperano. Il nuovo modulo e i nuovi acquisti potrebbero aiutare l’allenatore a mantenere saldo il suo posto in panchina. Il Milan non accetterà un altro anno senza competizioni europee e iniziano a circolare i nomi per il dopo Inzaghi, primo tra tutti Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, e nell’ultime ore, il sogno del presidente Berlsusconi, Antonio Conte.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *