Giuseppe Landi
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Jordan devastante, partidazo de Hayward

Wall rasenta la tripla doppia, solito CP3. KD trascina Oklahoma con i suoi 40 punti

Nba, il quintetto della notte: Jordan devastante, partidazo de Hayward
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nove gare Nba giocate nella notte. DeAndre Jordan, splendido al rimbalzo, e il solito Chris Paul trascinano alla vittoria i Clippers sul parquet di Dallas. Seconda vittoria di fila per i Jazz, con Hayward decisivo nel successo contro i Pelicans. Tutto facile per i Wizards di Wall e i Thunder di Durant, con quest’ultimi che liquidano i Nuggets già nel primo quarto.

IL QUINTETTO DELLA NOTTE (2-2-1)

JOHN WALL (9-10-10) – Il playmaker di Washington, dopo essere stato festeggiato per la selezione all’All-Star Game, sfiora la tripla doppia. Soltanto 9 punti, ma risulta decisivo ai fini del risultato soprattutto con i 10 assist serviti ai compagni. In avvio di terzo periodo segna una delle tre triple consecutive, che permettono agli Wizards di affondare l’allungo decisivo.

CHRIS PAUL (25-6-13) – Il solito, immenso, Chris Paul. E’ lui, insieme a Jordan, a prendere per mano i Clippers vista l’assenza di Blake Griffin. 25 punti a referto e 13 assist, CP3 è una sentenza.

GORDON HAYWARD (32-7-8) – Se i Jazz riescono a portare a casa la seconda vittoria di fila lo devono ad uno strepitoso Hayward. L’ala piccola approfitta delle assenze di Anthony Davis e Ryan Anderson nei Pelicans per dominare sul parquet di New Orleans e prendersi quindi la scena. Ne mette 25 dopo l’intervallo, poi segna gli ultimi 8 della partita. Grande personalità per il 24enne di Indianapolis.

KEVIN DURANT (40-4-2) – 40 punti e 13/19 dal campo, ennesima prestazione monstre di KD. Sovrastato Danilo Gallinari, nel secondo quarto si scatena e permette a Oklahoma di raggiungere i 73 punti prima dell’intervallo. Manda in estasi il pubblico di Denver con 14 punti in due minuti e mezzo, con 3 triple.

DEANDRE JORDAN (22-27) – 27 rimbalzi, massimo in carriera per il centro dei Clippers, che ne prende 11 soltanto in attacco. Non c’è da meravigliarsi però, perché già alle scuole superiori aveva una media di 12 rimbalzi. Ottima prestazione anche sotto canestro, con 22 punti a referto.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *