Gianpiero Farina
No Comments

Verso le Final Eight: chi sta meglio e chi sta peggio

Milano nettamente favorita ma occhio alle sorprese

Verso le Final Eight: chi sta meglio e chi sta peggio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Archiviata la terza giornata di ritorno della Serie A Beko, si inizia a pensare alle Final Eight in programma al PalaBancoDesio dal 20 al 22 febbraio. Milano è nettamente la favorita ma occhio alle sorprese, sempre possibili in partite secche e in campo neutro.

L'Armani Milano è la grande favorita delle Final Eight. Ma occhio alle sorprese.

L’Armani Milano è la grande favorita delle Final Eight. Ma occhio alle sorprese

ARMANI SCHIACCIASASSI – L’Armani continua a vincere e si conferma sempre più capolista. A farne le spese questa volta è stata la Reyer Venezia battuta davanti al proprio pubblico 84-74. La squadra di Luca Banchi è ovviamente la favorita per la Coppa Italia ma occhio alle insidie di questa competizione. E va detto anche che nei match singoli Milano ha qualche difficoltà e l’Eurolega ne è la dimostrazione. La Sidigas Avellino, avversario ai quarti, spera di approfittarne sulle ali della bella vittoria conquistata sul parquet di Pesaro. L’Umana invece affronterà l’Enel Brindisi, vittorioso nell’anticipo del sabato per 76-74 contro una Sassari alla ricerca di una vera e propria identità. La squadra di Sacchetti è stata la vincitrice della passata edizione delle Final Eight e nel primo turno dovrà vedersela contro una Vanoli Cremona sconfitta in casa da Pistoia. L’ultimo quarto di finale è quello tra Reggio Emilia e Trento. La Grissin Bon ha sconfitto Varese 86-70 confermandosi seconda forza del campionato e dimostrando di essere in ottima condizione. La Dolomiti Energia ha perso sul parquet di Cantù  110-84 ed è stata raggiunta a 19 punti proprio dai canturini, che non parteciperanno alle Final Eight.

TESTA SOLO AL CAMPIONATO – Pasta Reggia Caserta ha battuto Granarolo Bologna 81-76. L’Acea Roma ha superato l’Upea Capo d’Orlando 67-63. Queste quattro squadre non parteciperanno alla Coppa Italia e godranno di una settimana di riposo senza alcun impegno ufficiale. Chissà se questo col tempo sarà un  vantaggio o uno svantaggio. Sarà il campo a dircelo. Magari qualche squadra riuscirà a compensare la mancata partecipazione alle Final Eight con la qualificazione ai playoff scudetto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *