Massimiliano Riverso
No Comments

Il Calciomercato delle Grandi: il futuro di Icardi, Tevez e Conte

Ancora incertyo il futuro di Mauro Icardi, al centro di una polemica con la società per il rinnovo contrattuale che tarda ad arrivare

Il Calciomercato delle Grandi: il futuro di Icardi, Tevez e Conte
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il futuro di Icardi potrebbe non essere all'Inter.

Il futuro di Icardi potrebbe non essere all’Inter.

Il silenzio di Icardi
Ancora incertyo il futuro di Mauro Icardi, al centro di una polemica con la società per il rinnovo contrattuale che tarda ad arrivare. Secondo quanto riportato oggi da SkySport, a cavallo tra la doppia sfida con il Celtic la triade nerazzurra farà il punto della situazione e non è da escludere che il presidente Erick Thohir possa andare incontro alle richieste del ‘tamarro’, con uno stipendio che potrebbe essere anche raddoppiato (attualmente l’ingaggio è di poco inferiore a 1 milione di euro). Ieri sugli spalti di San Siro era presenta un emissario del Manchester United, tra le principale pretendenti per strappare all’Inter l’attaccante argentino.

Tevez-Pirlo, tramonto in Argentina
Carlos Tevez potrebbe lasciare Torino molto presto. Il Boca è la sua casa, il Boca è la squadra con la quale l’Apache desidera chiudere la sua gloriosa carriera. L’erede destinato sembra essere Jovetic, ma il suo addio alla Vecchia Signora non potrebbe essere l’unico. Dall’Argentina emergono le prime voci di un interessamento del club sudamericano per Andrea Pirlo, in scadenza di contratto nel 2016.

Milan-Juventus: la rottura in estate
La questione delle prospettive è solo l’apice di un’incrinatura dei rapporti tra Milan e Juventus iniziata nel caldo estivo. Come riporta Pietro Mazzarra di Tuttosport, “il nome di Antonio Conte continua a riecheggiare a Casa Milan e non solo. I rossoneri seguono con grande interesse gli sviluppi del rapporto tra il CT e il sistema calcio italiano. Non è un mistero che Galliani lo avrebbe voluto sulla panchina rossonera già in questa stagione ma il niet della Juve fece saltare tutto. Gli ottimi rapporti tra il dirigente e Tavecchio, poi, sono un’arma in più che l’ad milanista può vantare in sede di contrattazione“.

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *