Connect with us

Focus

Spagna, dominio assoluto nel calcio: 7 titoli negli ultimi 4 anni

Pubblicato

|

MADRID, 17 LUGLIO 2012 – Il mondo ha il proprio padrone, almeno per quanto riguarda il calcio. Si tratta della SpagnaNegli ultimi anni la Roja ha lasciato solo le briciole agli avversari, vincendo tutto il possibile senza mai placare la sete di nuovi successi. Con la vittoria dell’Europeo under 19 la Spagna ha conquistato 7 titoli in 4 anni. Numeri che parlano da soli.

QUEL LONTANO 2008 – Pochi forse ricorderanno i tempi in cui gli spagnoli permettevano ancora ad altre squadre di vincere. Nel 2006, ai campionati del mondo vinti dall’Italia, la Spagna si fermò agli ottavi di finale perdendo 3-1 contro la Francia. Nessuno avrebbe pensato che da lì in avanti si sarebbe assistito ad un vero e proprio dominio della Seleccion. A cominciare dall’Europeo del 2008, vinto contro la Germania grazie alla rete di Torres. Fu il secondo Europeo conquistato dalla Roja e l’inizio della loro supremazia. Lo stesso anno infatti con una vittoria sempre per 1-0 questa volta contro l’Inghilterra, furono i giovanissimi under 17 a festeggiare il titolo europeo. A segno un giovanissimo Bojan Krkic.

SPAGNA MONDIALE – Il calcio è uno sport difficile? La Spagna probabilmente non la pensa così. Passaggi brevi ed estenuante possesso palla, un po’ di tiqui-taca insegnato al mondo e il gioco è fatto. Poche e semplici regole da rispettare per vincere il Mondiale 2010 disputato in Sudafrica. Dagli ottavi di finale in poi si piegano alla supremazia del possesso palla, in rigoroso ordine, Portogallo, Paraguay, Germania e Olanda. Tutte sconfitte 1-0 da una Spagna straordinariamente efficace che bada al sodo senza strafare. Anche la nazionale minore domina le avversarie. Nel 2011 è il turno degli Europei. Vincono gli under 19 (3-2 contro la Rep.Ceca) e gli under 21 (2-0 contro la Svizzera trascinati da un super Thiago Alcantara). Basta, fine del dominio spagnolo. Macché.

NUOVO TITOLO EUROPEO – Polonia e Ucraina 2012. Due grandi favorite, Spagna e Germania. I tedeschi escono sconfitti in semifinale contro l’Italia, gli spagnoli dominano la finale contro gli azzurri, umiliandoli con un perentorio 4-0. Ora, come se non bastasse, è arrivata anche la nuova vittoria dell’Europeo under 19. Battuta in finale la Grecia per 1-0 grazie alla rete di Jesè Rodriguez. Tanti giovani interessanti hanno contribuito al successo della Roja: oltre all’autore del gol decisivo, premiato anche come capocannoniere della competizione, si è messo in luce Deulofeu, talento del Barça che molti considerano l’erede naturale di Messi. Forse il paragone è un po’ azzardato, o forse no alla luce dei risultati che riesce a raggiungere la Spagna, nazionale maggiore o minore che sia. Onore dunque a una nazione che non punta solo sui “più grandi” per portare gioie al proprio paese ma valorizza i ragazzi e li lancia fin da piccoli nel calcio che conta. E’ così che si fanno maturare i giovani talenti.

a cura di Matteo De Angelis

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending