Fulvio Fontana
No Comments

Serie B, 25^ giornata: Avenatti-Ceravolo, Brescia affondato in un minuto

Ternana brava e fortunata a recuperare lo svantaggio, stop amaro per un Brescia tonico ma distratto

Serie B, 25^ giornata: Avenatti-Ceravolo, Brescia affondato in un minuto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Ternana, in campo per riscattare la batosta interna col Vicenza (0-2), deve rinunciare agli infortunati Masi, Ferronetti e Bastrini e allo squalificato Popescu. Tesser si presenta con un 3-5-2: Fazio, Valjent e Meccariello in difesa, a centrocampo Janse, Gavazzi, Viola, Eramo e Vitale, davanti Avenatti e Ceravolo. Il Brescia cerca continuità in una stagione tra le più incerte della sua storia: Giunta (4-3-1-2) parte con una difesa a quattro formata da Zambelli, Antonio Caracciolo, Lancini e Scaglia (Di Cesare ancora assente), tre centrocampisti, Benali (al posto dello squalificato H’Maidat), Sestu e Quaggiotto, Bentivoglio trequartista dietro il duo Corvia-Caracciolo. Dirige Saia di Palermo.

Inizio frizzante per entrambe le squadre con un primo tentativo di Ceravolo che non riesce a deviare un cross di Gavazzi. Al 24° arriva il vantaggio per gli ospiti: Meccariello respinge sul corpo di Sestu che ribatte involontariamente in rete e neanche esulta. Ternana che reagisce prima al 31° con un colpo di testa di Eramo che costringe Arcari ad un grande intervento in angolo, poi con un tiro di Viola respinto quasi sulla linea. Il Brescia non si limita a difendere e sfiora il raddoppio al 41° con un palo esterno di Bentivoglio e al 44° con Caracciolo che sfiora soltanto la palla a Brignoli battuto. Ripresa altrettanto palpitante: al 51° brivido per la Ternana con Brignoli che da terra respinge la conclusione ravvicinata di Corvia, al 59° Falletti pesca in area Gavazzi che scarica il destro ma Arcari devia in angolo. Ma è al 68° minuto che la partita subisce una svolta quando Avenatti gira di sinistro un cross deviato e trafigge un incolpevole Arcari. Neanche il tempo di riprendere ed ecco Ceravolo metterci lo zampino con palla che finisce sul palo e viene deviata in porta dallo sfortunato Arcari. In un minuto la Ternana ribalta il risultato. Ci prova il Brescia a recuperare ma l’uno-due e la stanchezza spengono le rondinelle. Finisce 2 a 1 per Ternana che raggiunge quota 34 e ottiene la terza vittoria in quattro partite con un rendimento da play-off, Brescia che si morde le mani per l’occasione sprecata e guarda attenta le retrovie.

CLASSIFICA: Carpi 50, Bologna 44, Livorno 40, Avellino 39, Frosinone 38,Vicenza 37, Spezia 35, Virtus Lanciano 34, Ternana 34, Pescara 33, Pro Vercelli 33,  Trapani 31, Modena 30*, Perugia 30, Bari 30, Brescia 29, Virtus Entella 28, Catania 27*, Cittadella 27, Varese 27, Crotone 24, Latina 24.

*Modena e Catania una partita in meno

Fulvio Fontana

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *