Gianpiero Farina
No Comments

Juventus-Milan 3-1: solo un allenamento allo Stadium

Tevez, Bonucci e Morata stendono il Milan. Inutile il primo gol di Antonelli in maglia rossonera

Juventus-Milan 3-1: solo un allenamento allo Stadium
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
La Juventus batte 3-1 il Milan e vola momentaneamente a +10 sulla Roma. I bianconeri vincono in grande scioltezza e gestendo forze ed energie. La squadra di Allegri passa in vantaggio al 14′. Proprio quando i rossoneri stavano iniziando a prendere coraggio Tevez li punisce in contropiede. Ma il Milan trova il pareggio  al 28′ grazie ad un colpo di testa di Antonelli su angolo di Cerci. Ma l’equilibrio dura solo tre minuti: infatti Bonucci, sempre su corner, porta i bianconeri di nuovo avanti. Il primo si chiude quindi sul punteggio di 2-1. Nella ripresa i rossoneri vanno vicinissimo al pareggio con Pazzini, entrato al posto di Menez vittima dell’influenza, ma Morata chiude definitivamente il match. La Juventus controlla agevolmente e dà la sensazione di aver ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. Per la squadra di Inzaghi la zona Europa diventa sempre più un miraggio.
TABELLINO
 Juventus-Milan 3-1
MARCATORI: Tevez (J) al 14′, Antonelli (M) al 28′, Bonucci (J) al 31′ p.t.; Morata (J) al 20′ s.t.
Juventus (4-3-1-2): Buffon; Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio (dal 39′ s.t. Ogbonna), Pirlo, Pogba; Vidal; Tevez (dal 47′ s.t. Llorente), Morata. (Storari, Rubinho, Barzagli, De Ceglie, Sturaro, Pepe, Pereyra, Coman). All. Allegri.
Milan (4-4-1-1): Diego Lopez; Zaccardo (dal 33′ s.t. Rami), Alex, Paletta, Antonelli; Cerci, Poli (dal 17′ s.t. Bonaventura), Essien, Muntari; Honda; Menez (dal 37′ p.t. Pazzini). (Abbiati, Gori, Albertazzi, Bocchetti, Van Ginkel, Mastalli, Suso). All. Inzaghi.

Juventus- Milan è sempre Juventus-Milan e l’ha detto anche Massimiliano Allegri nella conferenza della vigilia. Quindi, al di là del distacco in classifica, la sfida tra bianconeri e rossoneri rimane un classico della nostra Serie A.

QUI JUVENTUS – Mister Allegri, che si affiderà al 4-3-1-2, dovrà fare a meno dello squalificato Lichsteiner e degli infortunati Asamoah, Caceres, Romulo e Matri, appena arrivato dal Genoa. Nel ruolo di terzino destro spazio a Padoin. Davanti a Buffon, il reparto arretrato sarà completato  da Bonucci, Chiellini ed Evra. Il trio di centrocampo sarà composto da Marchisio, Pirlo e Pogba. Vidal dovrebbe agire alle spalle delle due punte Tevez e Morata, favorito su Llorente.

QUI MILAN – Continua l’emergenza infortunati in casa Milan: Zapata, Bonera, De Sciglio, El Shaarawy, De Jong, Montolivo e Abate sono indisponibili. A questi si aggiungono gli squalificati Destro e Mexes. Quindi uomini contati per Filippo Inzaghi che si affiderà al solito 4-3-3. Davanti a Diego Lopez, spazio subito ai due nuovi acquisti Antonelli e Paletta che formeranno il quartetto difensivo insieme a Alex e Rami. Essien, Poli e Muntari dovrebbero essere i tre centrocampisti. Il tridente offensivo dovrebbe essere composto da Bonaventura, Menez e Cerci, in ballottaggio con Honda.

STATISTICHE – Juventus e Milan si affronteranno per la 160esima volta con i bianconeri in vantaggio 57 a 48 nel conto delle vittorie. I torinesi si sono aggiudicati gli ultimi quattro confronti non subendo gol per ben tre volte. La squadra di Inzaghi non vince in trasferta dall‘1-3 sul campo del Verona. Era il 19 ottobre. Carlos Tevez ha segnato 2 gol in 3 partite contro il Milan ma entrambi al Meazza.

QUOTE – Si sa i pronostici sono fatti per essere ribaltati. Ma questo Juventus-Milan vede i padroni di casa nettamente favoriti: 1,37 la quota per il segno 1. X dato ad 1,35 mentre il successo esterno è quotato addirittura ad 8. Vedremo se i rossoneri saranno in grado di stupire e di smentire tutti.

Clicca Play sul nostro player per ascoltare la Radio diretta streaming di Juventus-Milan

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *