Connect with us

Milan

Mercato Milan, Robinho: il Santos fa sul serio, è in Italia per trattare

Pubblicato

|

MILANO, 16 LUGLIO – Robinho può tornare in Brasile, in quella che può chiamare casa, il Santos. Il giocatore continua ad essere sotto il mirino della sua ex squadra, ma ora sembra che i dirigenti carioca facciano sul serio. Secondo Globoesporte, atterreranno in Italia per trattare il ritorno del giocatore in Brasile. A rappresentare la società, il vicepresidente Odilio ed un membro del comitato direttivo.

BINHO, UN ” USO E GETTA” COSTOSO..ANCHE TROPPO – La storia di Robinho al Milan è controversa. Amato da Allegri, detestato a tratti dai tifosi. E la società? Galliani fa due conti: 28 anni, discontinuo, non inamovibile col ritorno di Cassano e, soprattutto, 4 milioni netti d’ingaggio, poco meno di quanto percepiva Thiago Silva prima dello pseudo-rinnovo. Al primo anno 14 gol, come Ibra e pato, tricolore sul petto e tante presenze. Tatticamente fondamentale per Allegri, capace di coprire sul primo portatore palla avversario, ed inserirsi in attacco o appoggiare la prima punta, un tempo Zlatan. Cosa non va allora? Chiedetelo ai tifosi rossoneri, anche se basterebbe gurdarsi una bella clip sui gol ciccati dal talento brasiliano. Un consiglio, fatelo quando avete un pò di tempo, perchè il video sarà un tantino lungo. La seconda stagione parte in salita, Cassano è in gran forma, poi il male del “pibe de Bari” sembra rilanciarlo, ma si infortuna e resta ai box 2 mesi. Rientra, ma non è più quello dell’anno prima, sempre sciupone sì, ma a tratti concreto e sempre generoso. Poi il quarto d’andata col Barca a Milano, quel gol spedito in tribuna dopo pochi minuti dal fischio d’inizio: il Milan una settimana dopo tornerà mestamente a casa, e in tanti vedranno proprio in lui la causa, o quanto meno una delle più influenti.

Si rompe qualcosa, per il Milan, visto anche l’ingaggio, non è mai stato incedibile ma ora anche per Allegri: convinto da Cassano, arrivato a gennaio 2011 con qualche perplessità, e da una volontà di Binho mai pienamente celata di tornare in patria. Il Santos offre fino a 4 milioni di euro più il portiere Rafael, un offerta difficilmente ritenuta sufficente in via Turati, ma una volontà di trattare c’è. A quel punto sarebbero due gli arrivi in attacco, oltre il sostituto di Ibra, alleggerendo però ulteriormente il monte ingaggi.

Orazio Rotunno

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending