Enrico Cunego
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Hayward annienta i Warriors, Carter Williams da tripla doppia

Nella notte Nba l'ex Butler fa volare Utah contro la regina dell'ovest, mentre MCW regala il successo ai 76ers sui T'Wolves. Super Motejunas a Boston per i Rockets

Nba, il quintetto della notte: Hayward annienta i Warriors, Carter Williams da tripla doppia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ennesima notte Nba della stagione ed ennesimo nuovo quintetto da assemblare. La serata ci ha regalato partite emozionanti come Atlanta-Portland e Utah-Golden State, dove si sono distinti giocatori come Al Horford e Gordon Hayward, due dei 5 componenti del nostro personalissimo team, che si completa con gli innesti di un super Michael Carter-Williams, di uno sfortunato Jarrett Jack e del lituano Donatas Motiejunas

Michael Carter-Williams, tripla doppia per lui nella notte Nba

Michael Carter-Williams, tripla doppia per lui nella notte Nba

MICHAEL CARTER WILLIAMS (17-10-10): Seconda vittoria consecutiva per i 76ers che in casa sconfiggono 103-94 i Minnesota T’wolves. Gran protagonista nel successo di Philly è per l’ennesima volta l’ex Syracuse, autore di una fantastica tripla doppia, la quinta della carriera. Insieme a Rajon Rondo è il giocatore che ha raggiunto più volte in stagione la “partita perfetta” e la sua prestazione permette a Philadelphia di arrivare al decimo successo stagionale. Il numero 1 dei 76ers guida i suoi verso la rimonta dopo un inizio di gara in salita, confermandosi elemento indispensabile per coach Brett Brown. La futura rinascita dei Sixers passa inevitabilmente dalla sue mani

DONATAS MOTIEJUNAS (26-1-12): Con un James Harden protagonista di una serata disastrosa (un misero 4/21 al tiro) e con i Celtics decisi a vendere cara la pelle, la trasferta di Boston si è rivelata più difficile del previsto per gli Houston Rockets. A risolvere tutti i problemi ecco apparire uno dei pilastri della nazionale lituana: Donatas Motiejunas. L’ex Benetton Treviso si conferma sempre più tra i protagonisti della stagione dei texani, trovando una pesantissima doppia-doppia (ottimo 11/16 al tiro) e soprattutto 10 punti che nell’ultimo quarto permetto a Houston di resistere e di evitare la rimonta degli avversari

AL HORFORD (17-4-8): Nella notte in cui gli Atlanta Hawks diventano (complice anche il ko dei Warriors) la miglior squadra della Nba battendo gli agguerriti Portland Trail Blazers, il posto di centro nella nostra formazione viene guadagnato dal dominicano Al Hordord, uno dei protagonisti della splendida stagione dei “falchi”. Degno rappresentante di questa fantastica franchigia, anche contro i Blazers di uno scatenato Aldridge (37 punti) Horford fa valere la propria forza e la propria autorità guidando i suoi verso un successo sofferto ma estremamente esaltante. Chi ferma più gli Atlanta Hawks?

JARRETT JACK (35-13-8): Vero, i Brooklyn Nets cedono nel supplementare contro i Toronto Raptors, ma il numero 0 merita di uscire vincitore dalla serata del Barclays Center. Tripla doppia sfiorata con giocate magnifiche sia al tiro e sia nei confronti dei compagni di squadra, premiati da ben 13 assist. Gara che segna il record di punti e assist per una delle ormai poche note liete dei Brooklyn Nets, alla quarta sconfitta consecutiva e ora fuori dalla zona play-off ad Est. Jack prova a lottare fino alla fine del supplementare, ma alla fine la spuntano i Raptors, molto più compatti di questi confusionari Nets

GORDON HAYWARD (26-6-15): Partita da incorniciare per l’ex Butler, che condanna alla seconda sconfitta consecutiva i Golden State Warriors, ora seconda squadra della lega. Una sinusite aveva messo in dubbio la presenza in campo della stella dei Jazz, ma alla fine il recupero è stato miracoloso e strabiliante, visto che è lui a prendere per mano Utah e a farla volare verso il +18 nel corso del terzo periodo. Partita dominata dalla franchigia di Salt Lake City, che con tutta probabilità non raggiungerà i play-off, ma che continua a regalare momenti di esaltante pallacanestro

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *