Simone Viscardi
No Comments

Nba, i risultati della notte: colpo Bulls a Oakland, Cavs ok con LBJ

Nella notte Nba Chicago ferma a 19 la striscia di vittorie interne dei Warriors, mentre la coppia James-Irving trascina i Cavs. Bene Memphis a Dallas

Nba, i risultati della notte: colpo Bulls a Oakland, Cavs ok con LBJ
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Prima o poi doveva succedere. Nella notte Nba finisce la striscia vincente interna dei Golden State Warriors, che dopo 19 vittorie consecutive si arrendono di fronte al pubblico amico al cospetto dei Chicago Bulls. Merito di un ritrovato Derrick Rose, ma non solo. Nelle altre partite successi convincenti di Cleveland e Toronto, mentre Memphis si aggiudica il Big Match di serata in casa di Dallas. Scopriamo insieme tutti i risultati.

Irving nel quintetto ideale della notte Nba

Irving nel quintetto ideale della notte Nba

WELCOME BACK ROSE – Era dal 2012 che Derrick Rose non riusciva a rimanere sul parquet per oltre 40 minuti, e il risultato è una vittoria prestigiosissima dei Bulls, capaci di espugnare il difficile parquet di Golden State. Curry, marcato splendidamente dal numero 1 di Chicago, deve arrendersi dopo 19 vittorie interne consecutive. Sono 30 alla fine i punti della stella di coach Thibodeau, capace di rimontare dopo l’ottimo inizio dei padroni di casa. Thompson parte ispirato ma poi cala, mentre Kerr non riesce a trovare un adeguato sostituto dell’influenzato Bogut. Finisce 111-113 al supplementare, con Klay incapace di trovare il canestro decisivo allo scadere. La premiata ditta LeBron James-Kyrie Irving confeziona 70 punti (su 103) nella vittoria dei Cleveland Cavs su Detroit (ferma a 95). I Pistons pagano l’assenza di Jennings, ma la serata di LBJ e Irving è di quelle da vittoria sicura. Ottimo anche l’apporto di Mozgov, per dei Cavs che sembrano finalmente aver intrapreso la strada giusta. Strada ottima anche quella asfaltata in Canada dai Raptors, carreggiata che porta dritto dritto ai Playoff, dove Toronto probabilmente arriverà col proprio record di vittorie. Nella notte successo per DeRozan e compagni sugli Indiana Pacers, abbattutti con precisione chirurgica dall’arco. Alla sirena è 91-104 per gli ospiti, mai realmente in difficoltà.

I GRIZZLIES SBRANANO – La grande sfida della notte è stata senza dubbio quella tra i Dallas Mavs e i Memphis Grizzlies. A decidere è l’ottimo Zach Randolph di questo periodo, trascinatore dei suoi nel secondo tempo e capace di obbligare i texani al terzo stop di fila. Quattro su cinque titolari Mavs vanno in doppia cifra, mentre Rondo dispensa rimbalzi e assist a volontà, ma tutto ciò non basta a coach Carlisle per ottenere la W numero 600 in carriera. Il finale è 90-109 Grizzlies. Nelle altre due partite della notte successi esterni per i Milwaukee Bucks (102-109 in casa di Miami) e i Washington Wizards, che espugnano lo Staples Center orfano di Kobe Bryant per 92-98.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *