Modestino Picariello
No Comments

Napoli-Genoa 2-1: è sempre Higuain, ma il Grifone è furioso!

Prima di rapina, poi rigore, l'argentino stende il Genoa, fallosi e generoso. A nulla serve il momentaneo pareggio di Iago Falque

Napoli-Genoa 2-1: è sempre Higuain, ma il Grifone è furioso!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Napoli - Genoa 2-1: nessuna esultanza per Antonelli oggi

Napoli – Genoa 2-1: nessuna esultanza per Antonelli oggi

Il Napoli non spreca il match ball davanti al pubblico amico e regola il Genoa per 2-1. Vittoria che sarebbe tutto sommato meritata viste le tante volte che i partenopei hanno fallito la palla per il 2-0 (clamoroso l’errore di De Guzman solo davanti a Perin) ma su cui pesano come macigni due decisioni della terna arbitrale.

DAL FUORIGIOCO… – Pronti – via e al 7′ Callegon tira una rasoiata dal lumite dell’area. Perin, colpevolmente, devia malissimo sulla testa di Higuain che approfitta e mette in col a porta vuota. Peccato che l’argentino fosse in fuorigioco al momento del turo del compagno. La partita si fa incandescente, il Genoa preme all’attacco ma lascia enormemente scoperta la retroguardia. Vicino all’area del Napoli Perotti (strabordante) fa quello che vuole ma Feftatsidis è tanto mobile quanto impreciso ed Antonelli tira troppo centrale. Sui rovesciamenti di fronte, il Napoli va vicino al raddoppio ma non approfitta, quindi si va al riposo sull’1-0, abbastanza meritato.

…AL RIGORE ASSAI DUBBIO – Il Napoli riparte e De Guzman prova a rifarsi dell’errore mettendo a sedere Perin ma si trova davanti un super Burdisso che respinge sulla linea. Gol mancato gol subito e sull’ennesima dormita stagionale della difesa del Napoli un liberissimo Iago Falque trova il pareggio da fuori area con Rafael incolpevole. La partita si incattivisce, alla fine saranno otto i gialli tra entrambe le parti, e sembra serva solo un episodio per deciderla. Arriva per il Napoli ma l’arbitro ci mette lo zampino: Kucka contrasta in area Higuain di testa, la spinta è leggera, l’argentino accentua e l’arbitro fischia. Il capoccannoniere del Napoli non sbaglia dagli 11 metri, fulmina Perun ed il risultato, nonostante quattro gialli e l’ingresso di Gabbiadini e Niang non cambia più. Il Napoli si porta al terzo posto, il Genoa deve guardare avanti: non sarà sempre un Calvarese a rovinare la festa.

Napoli-Genoa 2-1
(primo tempo 1-0)

MARCATORI: Higuain(N) al 7′ p.t.; Iago Falque (G) all’11’, Higuain (N) su rigore al 30′ s.t.
NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic (dal 40′ s.t. Britos); Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, De Guzman (dal 26′ s.t. Gabbiadini); Higuain (dal 45′ s.t. Zapata). (Colombo, Andujar, Britos, Jorginho, Mertens, , Luperto). All. Benitez
GENOA (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio (dal 34′ s.t. Lestienne); Edenilson, Rincon (dal 23′ s.t. Kucka), Bertolacci, Antonelli; Iago Falque, Fetfatzidis (dall’8′ s.t. Niang), Perotti. (Lamanna, Sommariva, Izzo, Mandragora, Sturaro, Rosi). All. Gasperini
ARBITRO: Calvarese di Teramo
NOTE: ammoniti Albiol (N) per c.n.r., Bertolacci (G), Antonelli (G), Inler (N), Kucka (G), Koulibaly (N), Niang (G) per gioco scorretto
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *