Orazio Rotunno

Mercato Milan, Xabi Alonso ora è possibile: Modric al Real apre un clamoroso scenario

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Xabi Alonso al Milan è l'ultima pazza idea che serpeggia in via Turati

Xabi Alonso centrocampista del Real MadridMILANO, 16 LUGLIO – In estate si rincorrono i sogni, si realizzano desideri, anche i più irraggiungibili. Xabi Alonso al Milan è l’ultima pazza idea che serpeggia in via Turati. C’è tanto denaro fresco da investire, tra giocatori venduti e ingaggi risparmiati; in casa Real è imminente l’arrivo dell’alter-ego del fresco Campione d’Europa della Spagna, quel Modric che le merengues stanno per comprare dal Tottenham per 40 milioni di euro. Detta così sembrerebbe facile, non è così: scopriamo perchè questa trattativa è possibile, e perchè no.

L’EREDE DI PRILO..UN ANNO DOPO, TRA SOGNO E REALTA’ – Lui, Pirlo e Xavi sono i primi 3 registi al mondo di centrocampo, pochi dubbi. Comprarlo vorrebbe dire realizzare non solo un sogno, ma un salto di qualità esponenziale di tutta la squadra. Anche partenze eccellenti come quelle di Thiago e Ibra verrebbero ammortizzate dal talento, la personalità e l’esperienza di uno come Xabi Alonso. Allora, perchè sì? Il Real Madrid comprerà poco, molto poco quest’anno: crisi delle banche in Spagna, e rosa già ampiamente competitiva le motivazioni alla base della scelta. Con Maicon a destra, ormai imminente il suo trasferimento dall’Inter, tutte le risorse verranno indirizzate nel talento croato di Modric, centrocampista del Tottenham. E non sono poche, servono tra i 35-40 milioni, ma non è un porblema da quelle parti. Sebbene possa ricoprire un ruolo più avanzato rispetto a Xabi Alonso, il suo arrivo di fatto spodesterebbe quest’ultimo dal trono di intoccabile lì in mezzo al campo: difficilmente infatti Mourinho si priverebbe di Ozil sulla trequarti, il solo altro ruolo dove il croato potrebbe trovar posto. Ecco che uno è di troppo, ed immaginare il Campione d’Europa e del Mondo in panchina pare alquanto improbabile.

I rapporti tra Florentino Perez e Galliani, grazie ai diversi affari negli anni, sono ottimi e garantiscono sorprese fino alle 19.00 del 31 di agosto. In ultima analisi, il Milan ad oggi ha la forza economica per pensare ad un colpo del genere, soprattutto per l’acquisto del cartellino, mentre di più difficile concretizzazione il discorso relativo all’ingaggio del giocatore. Perchè no? Semplice, se il Real punta ad investire 40 milioni su Modric, ne chiede altrettanti per liberarsi di Xabi Alonso. Follia pura, non per il valore del giocatore ovviamente, ma per l’età, e questo è anche il secondo motivo per cui desistere, che dice 31 sulla carta d’identità. Il ruolo consente di poter giocare ad alti rivelli anche fino ad età avanzata certo, come dimostra lo stesso Pirlo, ma il prezzo sebbene destinato a scendere in eventuale sede di trattativa, resta piuttosto alto. Punto terzo, l’ingaggio: il giocatore spagnolo percepisce 4,5 milioni l’anno, sforando di già il tetto limite posto da Galliani sugli ingaggi dopo le partenze di Thiago ed Ibra. Un punto su cui poter trattare, ma senza dubbio è un affare sul quale riporre lavoro e pazienza.

 Orazio Rotunno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *