Gianpiero Farina
No Comments

Verso Lazio-Milan: le parole di Pioli e Inzaghi

Sarà Lazio-Milan l'anticipo serale della 1a giornata di ritorno di Serie A. Pioli spera di recuperare Biglia e De Vrij. Inzaghi:"Non mi preoccupano le assenze"

Verso Lazio-Milan: le parole di Pioli e Inzaghi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sarà Lazio-Milan l’anticipo serale della 1a giornata di ritorno di Serie A. Pioli spera di recuperare Biglia e De Vrij. Inzaghi cerca di essere fiducioso nonostante il momento tutt’altro che positivo. Ecco le parole dei due tecnici nelle rispettive conferenze stampa.

Lazio-Milan sarà anche la sfida tra Pioli ed Inzaghi.

Lazio-Milan sarà anche la sfida tra Pioli ed Inzaghi.

PIOLI

Lo stop di Biglia che si aggiunge ad una lunghissima lista di infortunati e l’arrivo di Mauricio: tutto questo è accaduto dalle parti di Formello prima di Lazio-Milan. Pioli cerca di concentrarsi sulla sfida contro i rossoneri, fondamentale dopo il ko con il Napoli.

Biglia e De Vrij – “Siamo ottimisti ma dobbiamo aspettare per capire le loro condizioni. Comunque gli allenamenti di stasera e domattina saranno decisivi”.

Lazio cresciuta – “Rispetto alla gara d’andata abbiamo acquisito una mentalità e una filosofia che ci porta a giocare le gare con convinzione. Non  molliamo mai e siamo stati sempre in crescita. Dobbiamo iniziare bene il girone di ritorno”.

Mauricio – “E’ un giocatore che stavamo seguendo. Dovevamo puntellare il reparto difensivo. Sono soddisfatto. E’ arrivato bene dal punto fisico e mentale e credo che rientrerà tra i convocati se riuscirà ad avere il transfer che dovrebbe arrivare stasera. Non ha problemi sulla posizione perché, essendo ambidestro, ha giocato sia sul centrodestra che sul centrosinistra”.

La nuova maglia – “Ho avuto modo di conoscere la storia della squadra, dei tifosi e dell’ambiente. So cosa ha rappresentato quella maglia. Siamo orgogliosi di vestirla e faremo di tutto per onorarla”.

INZAGHI

Sensazioni da ultima spiaggia dalle parti di Milanello. Lazio-Milan diventa una sfida da non sbagliare dopo la sconfitta casalinga con l’Atalanta. Inzaghi cerca nonostante tutto di mostrare ottimismo e positività.

La visita e le telefonate di Berlusconi – “E’ tutta la settimana che mi chiama due volte al giorno. So benissimo della sua vicinanza in questo momento difficile. C’è confronto ed è una cosa positiva per far si che sì che si migliori. Ho le spalle molto larghe e mi sento tranquillo e sereno”.

La Lazio come crocevia – “Sono tutte partite decisive per me. Nulla è compromesso. La nostra posizione in classifica non ci impedisce nessun traguardo. Per come ho visto la squadra usciremo al più presto da questo momento negativo”.

Più corsa e più ordine – “Durante le partite bisogna correre ed essere più ordinati. Domani si vedrà una squadra con la bava alla bocca. Non so se basterà ma ci sarà”.

Assenze e mercato – Non mi preoccupano le assenze. Siamo in un momento difficile da cui se ne esce con il lavoro. Domani abbiamo una bella verifica sul campo. La prestazione è importante perché è da una buona prestazione che deriva un buon risultato.Sul mercato la società rimane vigile. Ma per me la cosa più importante sarebbe recuperare i giocatori infortunati come Zapata e De Sciglio“.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *