Edoardo Baracco
No Comments

Nba, quintetto della notte: Davis re nella serata, Zibo domina i Magic

Anthony Davis domina la notte Nba con 32 punti ai danni dei 76ers. Uragano Randolph contro Orlando, Crawford decisivo su Denver

Nba, quintetto della notte: Davis re nella serata, Zibo domina i Magic
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Cinque le partite giocate nella notte Nba, rinviati i match delle due newyorkesi a causa della forte nevicata che ha colpito la grande mela. Ibaka si sostituisce a Durant e trascina Oklahoma alla vittoria. A New Orleans va invece in onda l’Anthony Davis Show. Decisivi anche Randolph e Crawford per Memphis e Clippers.

Serge Ibaka (13-19): ci pensa lui a sopperire alla pesante assenza di Kevin Durant. 19 rimbalzi di cui 14 difensivi e 13 punti messi a referto. Fa lui da spalla al buon Westbrook, autore anche lui di 18 punti, riportando a casa una vittoria che mancava da due partite. L’attacco dei Thunder bene o male funziona sempre, e la sua ottima gara difensiva ha permesso alla squadra di non sfaldarsi troppo. Vittoria fondamentale, come fondamentale è stata la presenza di Serge.

Zach Randolph, tra i migliori nella notte Nba

Zach Randolph, tra i migliori nella notte Nba.

Zack Randolph (24-10-6): a Memphis ci pensa Zibo a portare a casa la settima vittoria nelle ultime otto gare. 24 punti messi a segno, partita sontuosa la sua che riporta i suoi Grizzlies ai piani alti della Western Conference. Niente da fare per Orlando, Memphis è un treno in corsa e Zibo è caricato a molla. 103-94 il risultato finale, niente da fare per i Magic.

Anthony Davis (32-10-3): in assoluto è lui il migliore della notte Nba. 32 punti a referto e 10 rimbalzi, spazza praticamente da solo i poveri 76ers. Padrone assoluto del campo firma una partita eccezionale che proietta i Pelicans in zona Play-off. Per Philadelphia è notte fonda.

Jamal Crawford (23-4-3): a Los Angeles, sponda Clippers, è lui il padrone della serata. Decisivo con i suoi 23 punti ed il tiro che chiude la partita sul 102-98. Quando è in forma il ragazzo fa davvero la differenza, e questa volta ha firmato una vittoria sudata contro i Nuggets che fino alla fine hanno cercato di portare a casa il risultato. Grande prova di personalità e di carattere per Jamal.

Gordon Hayward (26-6-3): c’è gloria anche per uno sconfitto in questo quintetto. Utah cade in casa 99-90 contro i Boston Celtics, trascinati da Prince. Il man of the match però è proprio Hayward, che con 26 punti cerca disperatamente di salvare il salvabile, ma nulla può contro questi Celtics che agguantano la terza vittoria in quattro partite. Hayward continua a dare spettacolo e a fare la differenza, stavolta gli è andata male, ma come già ripetuto in precedenza, il futuro è roseo in casa Jazz.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *