Jacopo Gino
No Comments

Rising Stars: Pogba solito fenomeno, Duncan e Berardi da applausi

Il centrocampista francese è il condottiero delle Rising Stars di questa settimana. Benissimo anche i giovani in orbita Inter e Juve, così come Perin e Dybala, che ormai sono delle certezze

Rising Stars: Pogba solito fenomeno, Duncan e Berardi da applausi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Calcio italiano in crisi, soldi che non ci sono, stadi obsoleti e troppo spesso vuoti. La situazione è disperata, ma laggiù all’orizzonte si vede la fine del tunnel, una luce accecante che rischiara il cielo nero e dona una scintilla di speranza ai club italiani: sono le Rising Stars, i talenti under-23 che scendono in campo ogni settimana per riportare la serie A ai livelli che merita. Essi avanzano in formazione (calcistica ovviamente) compatta, uniti per sconfiggere la crisi del nostro campionato. Andiamo a vedere i migliori baby talenti che si sono messi in mostra nella 19esima giornata di Serie A!

La formazione delle Rising Stars

La formazione delle Rising Stars

DIFESA QUASI TUTTA ITALIANA –  In porta Mattia Perin che, nonostante i tre gol presi dal Sassuolo, dimostra il suo valore salvando la baracca contro l’arrembante squadra di Di Francesco. Tanto Empoli in difesa, data la granita prestazione della retroguardia toscana contro l’Inter: Rugani annulla Icardi e il suo compagno Hysaj fa lo stesso sulla fascia con Podoski. A completare il reparto Romagnoli, certezza difensiva della Samp formato Champions, e Zappacosta, terzino neroverde autore di un’ottima partita sull’out di destra contro il Genoa.

CENTROCAMPO BIANCONERAZZURRO – A centrocampo capitano di questa formazione e migliore in assoluto Paul Pogba: il francese segna il terzo gol in tre partite e delizia il pubblico dello Stadium con le sue giocate da predestinato. Accanto a lui due ex canterani nerazzurri: Duncan strappa applausi nel match contro il Parma unendo una sorprendente qualità alla solita quantità in mezzo al campo, Benassi coglie l’occasione concessagli da Ventura e apre le marcature nel pirotecnico 2-3 che permette al Torino di battere il Cesena.

TRIDENTE IN ORBITA JUVE – In attacco tridente da sogno Berardi-Morata-Dybala: l’ala sinistra del Sassuolo realizza una splendida doppietta e ricorda alla Vecchia Signora che non c’è solo Zaza da tenere d’occhio, Morata non segna ma serve due assist nella larga vittoria della Juve contro il Verona e infine Dybala, grande sorpresa stagionale, mette a segno il decimo gol stagionale fermando la Roma sul pareggio e consentendo alla Juve di scappare sul +5 al giro di boa del campionato.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *