Manlio Mattaccini
No Comments

Serie B, la Top 11 della 22^ giornata

La sosta è servita per lo spettacolo: tanta qualità in campo e la rinascita di un paio di vecchie conoscenze del nostro calcio

Serie B, la Top 11 della 22^ giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Appassionati della cadetteria, l’attesa è finalmente giunta al termine. La lunga sosta, tra vecchio e nuovo anno, ha sancito anche il passaggio di testimone tra girone d’andata e di ritorno: da ora in poi, i punti inizieranno ad avere un peso specifico sempre maggiore. Lo stop di oltre tre settimane, con un mercato invernale ben avviato ma ancora ben lungi dal terminare, ha un pò rimescolato le carte in campo: a giovarne è stato lo spettacolo, il quale tranne qualche eccezione è andato in scena in ogni confronto. A Brescia, per esempio, da qualche giorno le aspettative sulle Rondinelle sono tutt’altro che rosee: le voci fuori dal campo però hanno caricato la squadra, che ha surclassato un Frosinone forse troppo sicuro di sè. Il Carpi ha perso l’imbattibilità col Livorno, ma una battuta d’arresto ci può stare: protagonisti tra i labronici il portiere e il proprio capitano. Il Bologna battezza l’anno nuovo vendicandosi del Perugia: protagonisti il neo arrivato Sansone e Cacia, ma qualcuno tra loro finirà nella nostra Top 11?? Andiamolo a scoprire!

TOP 11:

MAZZONI (Livorno): Il numero 1 dei labronici “benedice” per bene la propria porta, e complice anche due legni, è determinante per condannare il Carpi al primo k.o. interno

REGOLI (Avellino): Ottima prestazione del giovane laterale irpino: peccato per lui e i compagni che il suo gol non basta per espugnare Vercelli

EMERSON (Livorno): Giornata dura per Mbakogu e soci: il difensore brasiliano è fresco di rinnovo, a mente libera sarà un ostacolo per tutti gli attaccanti

MAIETTA(Bologna): Uomo d’esperienza per questo Bologna che sogna in grande: il Perugia conclude poco, troverà il gol soltanto dalla distanza

MASINA(Bologna): Assoluta novità per la nostra top: il giovane laterale marocchino non si lascia intimidire ed è sempre nel vivo del gioco

GROSSI (Lanciano): Ok, ha davanti a sè un Catania totalmente allo sbando, ma la sua impronta sulla partita è evidente: assist e gol, siciliani affondati

BENTIVOGLIO (Brescia): Padrone del centrocampo, sfiora un gol clamoroso: prestazione anima e grinta, regala il sorriso ai tifosi delle Rondinelle

LUCI (Livorno): Il capitano dei toscani ci mette lo zampino: sua la rete che spiana la strada per il colpaccio di giornata

PASQUATO (Pescara): La partenza di Maniero ha inevitabilmente liberato uno slot in attacco: il talentuoso biancazzurro delizia anche i tifosi avversari con una doppietta d’elevata caratura

BOJINOV(Ternana): Il bulgaro è a Terni per l’ennesima rinascita: dopo alti e bassi, finalmente è decisivo con una bella doppietta. Potenziale valore aggiunto, che valore, per gli umbri

Andrea Caracciolo con la maglia del Brescia

L’Airone Caracciolo, oggi in veste assist-man

CARACCIOLO (Brescia): Nè Cacia, nè Sansone: per noi l’Airone oggi rappresenta il Top. Non segna ma è decisivo con due assist per i primi due gol: in un momento a dir poco delicato è un vero trascinatore

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *