Massimiliano Riverso
No Comments

Berlusconi chiama Sacchi, Barbara ama Filippo. Guerra interna per Inzaghi

Ventisei punti in 19 giornate e l'Europa delle piccole distante già 5 punti, altro che sogno Champions. Come per Clarence Seedorf, anche per Pippo Inzaghi si prospettano tempi bui.

Berlusconi chiama Sacchi, Barbara ama Filippo. Guerra interna per Inzaghi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

El Tanque Denis ha da qualche minuto regalato alla Scala del Calcio l’ennesimo pomeriggio horribilis di una stagione resa grande solo dai grandi proclami della stampa pro Caimano. Paradossale come una squadra mediocre, composta da giocatori mediocri abbia dalla sua parte una stampa zerbina alle palanche annuali fornite dall’ex presidente del Consiglio. Fatta eccezione per Jeremy Menez, in trans agonistica da quanto si è trasferito sui Navigli dalla Senna, il rendimento globale della squadra è stato ampiamente al di sotto della media. Dalla difesa scolapasta ad un centrocampo avulso, nonostante De Jong e Bonaventura non siano delle pippe, passando per il misterioso caso di El Shaarawy. Proprio lui, il Faraone, è afflitto da una crisi esistenziale senza precedenti e vista la sua involuzione sarebbe meglio che cambiasse subito aria (pedina di scambio nella trade Destro) per evitare di rendere anonima una carriera iniziata con aspettative da top player.

I colloqui tra Sacchi e Berlusconi degli ultimi giorni nascondono delle insidie per il SuperPippo Nazionale, che ha già risposto per le rime alla questione guru. Se Pippo rimane ancora ancorato alla panchina rossonera lo deve alla presunta ‘relazione’ con Lady B. e al tasso di mediocrità che orbita attorno alla rosa.

L’arrivo di Cerci – Simeone farà il cammino di Santiago quest’estate, visto il bidone che il Torino aveva rifilato all’Atletico – e dell’ex Liverpool Suso non saranno sufficienti a mettere una toppa ad una stagione partita con tanto entusiasmo, ma che si sta rivelando l’ennesimo anno di transizione per il Diavolo. Oggi Mattia Destro ha detto di volere solo e esclusivamente il Milan, fossi in lui ci penserei 10 volte prima di abbandonare una squadra in piena corsa per lo scudetto e un progetto vivo come quello della Roma a Stelle & Strisce.

Chiudiamo con un interrogativo: riuscirà Pippo Inzaghi a chiudere la stagione in rossonero? Spalleti & So. lo stanno attendendo al varco.

@SportCafe24

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *