Davide Terraneo
No Comments

Pagelle Chievo-Fiorentina 1-2: Babacar decisivo, disastro Gomez

I viola si salvano in pieno recupero con un colpo di testa del senegalese, ma il tedesco ormai è un caso. Paloschi, tanta grinta ma poca sostanza

Pagelle Chievo-Fiorentina 1-2: Babacar decisivo, disastro Gomez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Vince ma continua a soffrire la Fiorentina di Montella, che espugna il Bentegodi con una rete di Babacar al 94′. In precedenza Rodriguez aveva portato i viola in vantaggio, con Pellissier che aveva portato il risultato sull’1-1.  Ecco le pagelle dell’incontro:

CHIEVO:

Bizzarri 7 – Ottima partita dell’estremo difensore dei liguri, decisivo in più occasioni in entrambe le frazioni di gioco. Incolpevole su entrambe le reti, ripaga la fiducia di Maran.

Zukanovic 6 – Non la giornata migliore per il terzino, che riesce comunque a dare il suo contributo alla fase difensiva.

Cesar 5,5 – Disattento sul gol di Rodriguez e si lascia sorprendere dall’elevazione di Babacar. Potrebbe usare meglio la sua esperienza, anche sui calci piazzati.

Gamberini 6 – Non una partita eccezionale per l’esperto difensore, ma è lui a tenere in mano il reparto dei veneti.

Frey 5,5 – Poca spinta, qualche errore di troppo. Pasqual fa quello che vuole dalla sua parte, Maran poteva pensare a qualche alternativa.

Birsa 5 – Brutta copia del giocatore che incantava al Milan lo scorso ottobre. Lento, macchinoso, privo di idee. Così non va.

Botta 6,5 – Entra per Birsa e dà una scossa ai suoi, mettendo in mezzo il pallone del momentaneo pareggio. Il ragazzo ha talento e merita più spazio.

Hetemaj 5,5 – Fa numero a centrocampo, e poco più. Non inventa nulla e non costruisce occasioni. Utile in fase di recupero, ma non può fare solo quello.

Izco 6 – Tanta corsa in mezzo al campo, qualche idea e tentativo, ma niente di speciale. Merita comunque la sufficienza per l’apporto ai suoi.

Schelotto 6 – Corre moltissimo ma non ha tecnica e si vede. Quando si avvicina alla porta avversaria non è mai pericoloso. Come ha fatto l’Inter a puntare su di lui?

Paloschi 5,5 – Sotto porta non è preciso, ci mette la solita grinta ma esagera e rimedia un cartellino evitabilissimo. E’ l’unico con carattere, ma non basta solo quello.

Pellissier 6,5 – Prestazione poco convincente sotto porta, ma il gol avrebbe potuto essere preziosissimo, e sul finale Tataarusanu gli nega la gioia della doppietta. Old but gold.

Lazarevic s. v. – Entra poco prima del 90′, forse più per far scorrere il tempo che per scelta tecnica. In ogni caso missione fallita.

Maran 5,5 – Prestazione tutto sommato buona dei suoi, ma la fiducia in Birsa è stata eccessiva e la scelta di rinunciare al terzo cambio, magari per inserire un difensore e perdere secondi preziosi spezzando il ritmo è inspiegabile. Peccato.

Mario Gomez, ancora una volta grosso flop nella Fiorentina

Mario Gomez, ancora una volta grosso flop nella Fiorentina

FIORENTINA:

Tatarusanu 8 – Sul gol di Pellissier non può nulla, ma dopo fa una doppia parata che vale oro. Nelle altre occasioni è sempre attento e più volte le sue parate sono decisive. Se dovesse continuare così Neto diventerà solo un ricordo lontano.

Tomovic 6,5 – L’assist per Rodriguez è importante, in difesa si comporta piuttosto bene. Uno dei migliori viola.

Rodriguez 7 – Torna a segnare, difende bene e dimostra di essere un punto fermo per la squadra di Montella. Sempre più prezioso, è il punto forte della retroguardia.

Basanta 5,5 – Partita sottotono per lui, non riesce ad essere al livello di altre occasioni. Distratto, poco affidabile, non è d’aiuto ai suoi.

Joaquin 5 – Prova a spingere, ma più si avvicina alla porta e meno aiuta i suoi. In difesa lascia buchi spaventosi.

Badelj 5 – Prestazione insufficiente a centrocampo, inutile in fase di costruzione, recupera pochi palloni. Lascia il posto a Pizarro, e non si fa certo rimpiangere.

Pizarro s. v. – Pochi minuti in campo, aiuta la manovra dei suoi ma senza grandi invenzioni.

Borja Valero 6 – Lo spagnolo è sempre importante in fase di costruzione, ma oggi non riesce ad essere decisivo.

Mati Fernandez 6,5 – Prestazione lucida del centrocampista, che inventa e costruisce molte azioni per i suoi. Montella non può più fare a meno di lui.

Pasqual 7 – Perché escluderlo? E’ uno dei migliori terzini italiani, ancora una volta si dimostra molto utile sia in fase di spinta sia in copertura. Moltissimi cross, tante aperture: è meglio fargli rinnovare il contratto in fretta.

Vargas s. v. – Entra a poco dalla fine, quando la Fiorentina attacca per il vantaggio. Utile, ma gioca troppo poco per valutarlo.

Gomez 4,5 – Un dramma. Non vede la porta, sui colpi di testa non è più quello di una volta. Dovrebbe essere il giocatore che regge l’attacco dei viola, è quello che lo affossa. Si vede che si impegna per rinascere, ma non basta. Sarà davvero solo una crisi psicologica?

Babacar 7,5 – Decisivo. Un colpo di testa difficilissimo a risolvere una partita che sembrava destinata al pareggio. In pochi minuti sfiora il gol, tiene in mano l’intero reparto e inventa il vantaggio. Montella potrebbe anche pensare di farlo giocare titolare.

Montella 6,5 – La sua Fiorentina gioca meglio del Chievo e rischia di capitolare solo sul finale, quando Tatarusanu chiude lo specchio. La scelta di Badelj è discutibile, la scelta di Babacar al posto di Gomez a metà ripresa è il colpo vincente.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *