Gianpiero Farina
No Comments

Lazio-Morrison, ci siamo. E spunta Schone

Lotito e Tare lavorano per giugno e pensano ai due giocatori in scadenza

Lazio-Morrison, ci siamo. E spunta Schone
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In attesa che si chiarisca la situazione legata a Wesley Hoedt, la Lazio lavora già per la prossima stagione. I nomi sono quelli di Ravel Morrison del West Ham e Lasse Schone dell’Ajax.

MORRISON, CI SIAMO – Ravel Morrison è un centrocampista tutto genio e sregolatezza. Il 22enne non rinnoverà il contratto in scadenza a giugno con il West Ham, stufo dei suoi comportamenti, e la Lazio si è fiondata su di lui. Il talento sicuramente non manca e Lotito e Tare hanno deciso di puntare su di lui. E’ un trequartista ma può anche giocare a centrocampo e come seconda punta. Oggi potrebbe essere il giorno decisivo per la trattativa. Infatti il suo agente John Davies è atteso a Roma e le parti potrebbero raggiungere l’accordo per la firma di un pre-contratto. Si attendono notizie nelle prossime ore ma la Lazio pare aver individuato il suo fantasista per la prossima stagione. Carattere  e testa calda permettendo.

Lasse Schone: la Lazio sta pensando a lui per la prossima stagione.

Lasse Schone: la Lazio sta pensando a lui per la prossima stagione.

SCHONE, TRATTATIVA COMPLICATA – Un altro nome sul taccuino della società biancoceleste è quello di Lasse Schone, danese classe ’86 dell’Ajax. Il giocatore è in scadenza a giugno e non intende rinnovare. Alla Lazio il giocatore piace ma su di lui c’è l’interesse di moltissime squadre, tra cui la Lokomotiv Mosca che avrebbe messo sul piatto quattro milioni per assicurarsi le prestazioni del calciatore già a partire da questa sessione di calciomercato. La trattativa quindi è molto complicata ma pare che l’agente sia atteso in Italia ed è molto probabile un incontro con Lotito e Tare. Schone, a 28 anni, potrebbe decidere di fare il definitivo di qualità scegliendo un campionato comunque affascinante come la nostra Serie A. La Lazio pensa al futuro e getta le basi per il prossimo anno. Ma chissà che, dando uno sguardo al bilancio e alla bilancia dei trasferimenti, non sia anche necessario anche qualche importante sacrificio.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *