Kevin Brunetti
No Comments

Nba, i risultati della notte: giganteggiano Vucevic e Gasol, vince ancora Detroit

I lunghi dominano la notte Nba: Gasol ne mette 46 con 18 rimbalzi e Vucevic 34 e 16. Nel frattempo torna a vincere anche Detroit contro i Brooklyn Nets

Nba, i risultati della notte: giganteggiano Vucevic e Gasol, vince ancora Detroit
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tra le nove partite disputate nella notte Nba spiccano le prestazioni dei lunghi di Chicago e Orlando: Pau Gasol mette in mostra una prestazione alla Jordan con 46 punti e 18 rimbalzi mentre Vucevic, nonostante la sconfitta, chiude con 34 e 16 rimbalzi, di cui 8 offensivi. Ma andiamo a vedere tutte le gare della notte:

Kemba Walker in azione contro Amar'e Stoudemire nella notte Nba

Kemba Walker in azione contro Amar’e Stoudemire nella notte Nba

EASTERN CONFERENCE – Quasi imbarazzante la situazione in casa Knicks, la franchigia di NY lascia fuori Carmelo Anthony e mette in scena uno spettacolo pietoso al Madison Square Garden. 28 punti di Kemba Walker e 110-82 il risultato finale contro Charlotte. Diversa invece la situazione a Detroit, dopo la battuta d’arresto contro Atlanta i Pistons sono tornati alla vittoria battendo 98-93 i Nets. Bene anche Raptors e Sixers, Toronto batte agevolmente i Celtics a cui non basta la serata di grazie di Kelly Olynyk per raccogliere la W. Philadelphia invece vince la seconda consecutiva battendo 93-92 Indiana grazie a Tony Wroten e Michael Carter-Williams. Infine vittoria importante anche per i Bulls, Chicago vince con Pau Gasol che segna 46 punti dei 95 totali e raccoglie 18 rimbalzi di cui 8 offensivi, una prestazione “Jordanesca”.

WESTERN CONFERENCE – Ad Ovest vince Portland che adesso insidia la vetta di Golden State pronta ad approfittare dei passi falsi degli Warriors. La vittoria arriva nonostante l’exploit del già citato Nikola Vucevic che però da solo non può bastare ad Orlando per battere questi Blazers. Vince anche Houston che ritrova finalmente un James Harden da 30 punti, il risultato finale è di 97-82 contro i Jazz. Bene gli Spurs che battono Minnesota facendo precipitare i Timberwolves a 15 sconfitte consecutive. La prestazione chiave arriva dall’uomo che non ti aspetti: Austin Daye mette a referto 22 punti e 10 rimbalzi con 4-8 da dietro l’arco. Infine cade Dallas nel big match di giornata contro i Clippers, la squadra di coach Doc Rivers sfrutta la giornataccia al tiro di Rondo (1/11, peggio del solito), domina al rimbalzo con Jordan e si gode i 17 punti e 13 assist di Chris Paul. Ai Mavs non basta un infinito Nowitzki che mette a referto 25 punti.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *