Marco Tringali
No Comments

Sassuolo e Udinese, un gol a testa tra le polemiche

Battuta d'arresto casalinga per il Sassuolo che dopo il successo a San Siro, è costretta a dividersi la posta da una coriacea Udinese

Sassuolo e Udinese, un gol a testa tra le polemiche
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sassuolo e Udinese si dividono la posta al Maipei Stadium dopo una gara intensa e nervosa che ha regalato emozioni e che il direttore di gara Massa ha faticato a contenere entro i binari di correttezza, a causa di episodi controversi contestati dalla formazione locale. Finisce uno a uno grazie alle reti nella prima frazione di Zaza e Thereau.

BOTTA E RISPOSTA – Udinese in formazione rimaneggiata e priva del bomber Di Natale che va sotto dopo un quarto d’ora grazie ad una zuccata di Zaza che sfrutta al meglio un traversone magistrale di Vrsaljko. Per l’attaccante nero-verde settimo sigillo stagionale in campionato che regala il vantaggio ai padroni di casa. L’Udinese perde per infortunio Gejo che viene sostituito da Fernandes ma non si perde d’animo  e, dopo dieci minuti dal vantaggio dei padroni di casa, impatta il risultato grazie ad una rete di Thereau, che capitalizza una imbucata furba di Allan, e batte Consigli con un diagonale di destro. Per i padroni di casa tutto da rifare, e Berardi in due occasioni impegna Karnezis mentre sul finire della prima frazione è ancora Zaza che di testa sfiora la doppietta, spedendo di poco alto da buona posizione.

RIPRESA ARROVENTATA – Nella seconda frazione Stramaccioni manda in campo Hertaux al posto del poco propositivo Gabriel Silva, gli animi si scaldano eccessivamente  e in un quarto d’ora l’arbitro Massa deve estrarre per ben 4 volte il cartellino giallo per non perdere il controllo del match. L’Udinese cerca la rete ancora con Thereau che impegna severamente Consigli che devia in corner un pallone ben indirizzato dall’attaccante bianconero. Il Maipei Stadium si scalda per un contatto sospetto in area tra Berardi e Domizzi, ma Massa lascia correre tra le proteste dei tifosi locali. Sansone rileva lo stanco Floro Flores per conferire maggiore linfa all’attacco emiliano, e in due minuti le due squadre confezionano l’una dopo l’altra due occasioni macroscopiche da rete. Dapprima Zaza viene anticipato di un soffio da Domizzi poco prima della battuta a rete,  e poi Fernandes per l’Udinese sfiora la rete del colpaccio mancando di un soffio il tap in da favorevole posizione su assist di Widmer. Le due squadre, come due pugili suonati nel round decisivo, provano a superarsi  nell’ultimo quarto d’ora più con la spinta dei nervi che attraverso manovre ordinate. L’ultima mossa di Di Francesco per tentare di vincere il match è l’ingresso di Floccari per Brighi che sposta in avanti il baricentro del Sassuolo. E’ l’attivissimo Berardi che spreca la migliore occasione della ripresa calciando sul palo, a botta sicura, dopo un batti e ribatti in area di rigore. Massa fa infuriare i tifosi locali concedendo solo due minuti di recupero nel finale, con il Sassuolo proteso a trazione anteriore alla ricerca dei tre punti in zona Cesarini.

Sassuolo-Udinese 1-1 (Zaza, Therau)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *