Connect with us

Prima Pagina

Mercato Roma, assalto a Destro: pronti 12 milioni. Borini felice al Liverpool

Pubblicato

|

ROMA, 14 LUGLIO – Avanti il prossimo, sembra essere il motto della nuova Roma targata U.S.A.. I cicli, in questa squadra, sembrano durare lo spazio di un battito d’ali e così colui che, fino ad un mese fa, sarebbe dovuto essere il futuro della Roma e della Nazionale, Fabio Borini, riprendere l’aereo e vola dritto in Inghilterra, direzione Liverpool, con l’obiettivo di riscattare la deludente parentesi giovanile londinese, nel Chelsea che lo strappò dall’Italia appena sedicenne.

BYE BYE ITALY – Borini è ufficialmente un giocatore del Liverpool. Le visite mediche hanno dato risultati positivi e il giocatore è già pronto ad iniziare la sua nuova avventura inglese. La Roma ha deciso di accettare l’offerta lampo della squadra guidata da Brendan Rodgers di 13 milioni di euro più bonus legati alle prestazioni del giovane attaccante bolognese. Borini era arrivato a Roma in comproprietà dal Parma l’estate scorsa ed era stato riscattato alle buste dalla squadra giallorossa per una cifra vicina ai 5 milioni e 350 mila euro. Borini alla Roma ha disputato un ottimo campionato, segnando 9 reti e meritandosi la prima convocazione in maglia azzurra e la grande chiamata per l’Europeo in Polonia ed Ucraina, durante il quale non ha trovato però spazio.

WELCOME FABIO! – E’ apparso entusiasta l’attaccante appena giunto a Liverpool e nella prima intervista da nuovo giocatore Reds non è riuscito a nascondere la sua gioia: “Mi sento felice. Sono in un grande club che ha vinto molti trofei in passato e spero possa ripetersi in futuro. Qua potrò dimostrare quanto valgo. Sono orgoglioso di essere qui, ho la fiducia di tecnico e club. “ Se il Liverpool spera di aver centrato un grande obiettivo, l’Italia del calcio non può far altro che sopportare la delusione di veder partire l’ennesimo talento italiano verso l’estero, alla ricerca di campionati più avvincenti, minori pressioni e maggiori stimoli. La Roma perde invece un elemento che sembrava poter diventare fondamentale nell’economia del gioco di Zeman: Borini può giocare indifferentemente come esterno offensivo o come seconda punta e avrebbe sfruttato certamente al meglio gli spazi aperti dalla manovra d’attacco del tecnico boemo.

DUELLO DESTRO – Ma la Roma vuole consolarsi in fretta, portando a termine la trattativa che porta a Mattia Destro, conteso in queste prime fasi del mercato fra le grandi del calcio italiano e ormai stretto nella morsa di Milan e Roma. I giallorossi, però, potranno sfruttare il denaro proveniente dalla cessione di Borini per dare l’assalto finale alla punta rivelazione dell’ultimo campionato di Serie A offrendo subito 12 milioni cash e superando così la concorrenza ferma ad offerte di circa 10 milioni di euro. Destro, al pari di Borini, si adatta perfettamente alla filosofia zemaniana e può rappresentare la prima punta ideale per il boemo: agile, veloce, abile nel dribbling, ma anche nella ricerca della profondità, un attaccante moderno che riunisce in sè tutte le principali caratteristiche offensive richieste da Zeman. Destro potrebbe essere per la Roma ciò che Immobile è stato per il Pescara nella corsa al campionato cadetto: il perfetto coronamento di una struttura bella ed efficace.

Angelo Chilla

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending