Enrico Cunego
No Comments

Pagelle Empoli-Verona 0-0: al Castellani vince la noia

Deludente pareggio a reti bianche nel match tra toscani e veneti, caratterizzato da un espulsione per parte e rarissime occasioni da rete

Pagelle Empoli-Verona 0-0: al Castellani vince la noia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Empoli-Verona: Emil Halfreddson, espulso nel secondo tempo

Empoli-Verona: Emil Halfreddson, espulso nel secondo tempo

Al Castellani di Empoli la trionfatrice è indiscutibilmente una sola: la noia. Il confronto tra bianco-azzurri e giallo-blu si presentava come molto delicato in chiave salvezza, con le due squadre a ridosso della zona rossa. Ma alla fine, nonostante le aspettative della vigilia, l’incontro è malinconicamente scivolato verso uno scialbo 0-0 che fa rimanere le due formazioni ancorate a 18 punti.

TOP

Davide Rugani 6,5: ennesima prestazione estremamente positiva per il gioiello di proprietà Juve, il quale si dimostra ancora una volta attentissimo ed ordinato nella fase difensiva. Contro un cliente come Luca Toni non è certo facile confrontarsi, ma lui ci riesce benissimo per tutto l’arco della gara, anche nei 25 minuti seguenti all’espulsione del compagno di reparto Tonelli. Certezza assoluta e brillantissimo prospetto per il futuro non solo juventino, ma anche azzurro.

Mirko Valdifiori 6,5: l’unico che prova a dare un po’ di brio ad una gara decisamente spenta. I piedi sono di ottima qualità e lo dimostra con molti calci piazzati precisi e pericolosi. La regia della banda-Sarri passa dai suoi piedi e a retroguardia veronese deve sudare pareccio per prevenirne la pericolosità. Peccato solo che oggi i vari Verdi, Maccarone e Tavano fossero totalmente insufficienti, con una maggiore freschezza avrebbero potuto sfruttare la vivacità del proprio compagno di squadra

Rafael Marques 6,5: decisamente molto più positivo del quasi omonimo messicano Marquez, fino ad oggi disastroso ed assente a Empoli per squalifica. Il difensore brasiliano disputa una gara precisa e senza alcuna sbavatura, divenendo leader e perno della difesa dopo l’uscita dal campo di Moras avvenuta al 30′ a causa di un guaio fisico. Non è la prima volta che quest’anno l’ex Atletico Mineiro si mette positivamente in luce, merita più chance

FLOP

Lorenzo Tonelli 4,5: il centrale toscano incappa in una giornata storta, culminata nel doppio giallo che ne decreta l’espulsione al 65′. Il confronto con Toni lo vede perdente, perchè proprio l’astuzia e l’esperienza dell’attaccante emiliano finiscono per innervosire il giovane difensore bianco-azzurro, che rimedia due dannosissimi cartelli gialli. Un espulsione che poteva costare carissimo ma che alla fine non ha modificato il risultato iniziale, vista la fin qui ottima stagione del numero 26 questa sbavatura si può perdonare

Emil Halfredsson 4: ancora più scellerata la cacciata dal campo dell’islandese. L’Hellas nel finale in superiorità numerica avrebbe potuto provarla a vincere ed invece il “vichingo” pensa bene di farsi ammonire 2 volte nel giro di 9 minuti (tra il 68′ ed il 77′) con falli estremamente evitabili che fanno andare su tutte le furie mister Mandorlini. E fino all’espulsione la gara del nordico era stata tutta’altro che brillante, l’ennesima di una fino ad ora pessima stagione per l’ex Reggina

Francesco Tavano 5: grandi difficoltà anche per “Super Ciccio”, assolutamente impalpabile e spento nei 61′ giocati. L’età comincia a farsi sentire e la condizione fisica non è delle migliori, finisce per essere facilmente bloccato dai difensori scaligeri. Isolato e boccheggiante, finisce per essere sostituito da Pucciarelli a metà ripresa

PAGELLE NUMERICHE

Empoli: Sepe 6; Rui 6, Rugani 6,5, Tonelli 4,5, Hysaj 6; Vecino 5,5, Valdifiori 6,5, Croce 6; Verdi 5 (dal 67′ Barba 6); Tavano 5 (dal 61′ Pucciarelli 6), Maccarone 5 (dal 79′ Mcedlidze SV) All. Sarri 6

Hellas Verona: Benussi 6; Martic 6, Moras 6 (dal 31′ Sorensen 6), Marques 6,5, Agostini 6; Sala 5,5 (dal 54′ Campanharo 6), Tachsidis 5, Greco 6; Lazaros 5,5, Toni 6, Halfredsson 4 All. Mandorlini 6

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *