Davide Terraneo
No Comments

Serie A: Zaza spegne San Siro, Gomez e Zola da incubo

Il giovane attaccante completa la rimonta del Sassuolo contro il Milan. Il tedesco sbaglia un rigore e perde a Parma, il tecnico affonda a Palermo

Serie A: Zaza spegne San Siro, Gomez e Zola da incubo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Chievo-Torino 0-0

Empoli-Verona 0-0

Genoa-Atalanta 2-2     37′ Zappacosta (A)   49′ Moralez (A)   51′ Iago (rig., G)   69′ Matri (G)

Milan-Sassuolo 1-2     8′ Poli (M)   26′ Sansone (S)   68′ Zaza (S)

Palermo-Cagliari 5-0   5′ Morganella   7′ Munoz   32′ Dybala (rig.)   71′ Dybala   84′ Barreto

Parma-Fiorentina 1-0     11′ Costa

Pomeriggio ricco di emozioni nella diciassettesima giornata di Serie A, con le squadre più quotate che non riescono a portare a casa i tre punti. Clamoroso il tonfo del Milan di Inzaghi, che si fa rimontare in casa dal Sassuolo con le reti di Sansone e Zaza che rispondono all’iniziale vantaggio di Poli. Passo falso anche per la Fiorentina di Montella, che non riesce a pareggiare la rete in apertura di Costa fallendo molte occasioni (tra cui un rigore di Mario Gomez) e chiudendo con due espulsi (Gonzalo Rodriguez per doppia ammonizione e Savic per una gomitata a Cassano). Fallisce il sorpasso alla Sampdoria il Genoa, che agguanta il pareggio nella sfida casalinga contro l’Atalanta. Bergamaschi in vantaggio 2-0 con i contropiedi di Zappacosta e Moralez, ma in meno di 20 minuti il rigore di Iago Falque e il tocco vincente di Matri regalano a Gasperini un punto comunque importante. Crollo netto per il Cagliari di Zola, travolto 5-0 a Palermo dalle reti di Morganella, Munoz, Dybala (2 volte, la prima su rigore) e Barreto. Per i sardi non basta l’alibi di aver giocato in 10 per l’espulsione di Conti nel primo tempo, quando il punteggio era già di 2-0. Non basta l’esonero di Zeman per allontanare lo spettro della retrocessione dai rossoblù. Terminano a reti inviolate le sfide salvezza Chievo-Torino ed Empoli-Verona, con le quattro squadre che possono tutto sommato essere soddisfatte di guadagnare un punto sulla terzultima. Il nuovo anno inizia con una sfilza di sorprese: se queste sono le premesse, la Serie A del 2015 sarà tutta da seguire.

RIVIVI LE PARTITE CON IL LIVE DI SPORT CAFE 24

FINISCONO CON QUESTI PUNTEGGI LE SFIDE DELLA DICIASSETTESIMA GIORNATA DI SERIE A!! CLAMOROSI I TONFI DEL MILAN IN CASA CON IL SASSUOLO E DELLA FIORENTINA A PARMA, MA FRENA ANCHE IL GENOA IN CASA CONTRO L’ATALANTA!! INCUBO CAGLIARI A PALERMO, CON I ROSANERO CHE RIFILANO 5 RETI AL NEO TECNICO ZOLA. FINISCONO SENZA RETI GLI SCONTRI SALVEZZA TRA CHIEVO E TORINO E TRA EMPOLI E VERONA.

86′ – PARMA: FIORENTINA IN NOVE!! ESPULSO ANCHE SAVIC!! IL DIFENSORE REAGISCE CON UNA GOMITATA VISTOSA AD UNA TRATTENUTA DI CASSANO E VIENE SPEDITO NEGLI SPOGLIATOI!! LA SQUADRA DI MONTELLA RISCHIA SEMPRE PIU’ IL KO!!

84′ – PALERMO: CINQUINA DEI ROSANERO!! BARRETO!! IL CAPITANO DELLA SQUADRA DI IACHINI, SUBENTRATO NELLA RIPRESA, ARROTONDA IL PUNTEGGIO CON UNA CONCLUSIONE DAL FUORI!! 5-0, DISFATTA SEMPRE PIU’ PESANTE PER ZOLA.

79′ – PARMA: FIORENTINA IN DIECI!! ESPULSO GONZALO RODRIGUEZ!!! Contropiede del neo entrato Bidaoui che viene steso in scivolata dal difensore centrale dei viola, che si vede sventolare il secondo cartellino giallo e lascia nei guai i suoi compagni!

77′ – EMPOLI: ANCHE GLI OSPITI IN DIECI!!! Scivolata assassina di Halfredsson, che riceve il secondo giallo e finisce sotto la doccia! Ristabilita la parità numerica, con i padroni di casa che anche con l’uomo in meno stavano dominando la partita.

71′ – PALERMO: DYBALA!! POKER DEI ROSANERO!! L’ASSO ARGENTINO VIENE SERVITO ALL’INTERNO DELL’AREA E SEGNA LA SUA DOPPIETTA PERSONALE!! ESORDIO SEMPRE PIU’ NERO PER ZOLA!!

69′ – GENOVA: PAREGGIO DEL GENOA!!! MATRI!!! L’ATTACCANTE E’ LESTO AD APPOGGIARE IN RETE IL SUGGERIMENTO DI EDENILSON CHE HA ANTICIPATO L’USCITA DI SPORTIELLO!!! RIMONTA PAZZESCA DEI LIGURI CHE ERANO SOTTO 2-0!!!

68′ – MILANO: ZAZA!!! RIMONTA SASSUOLO!!! LA PUNTA IN COMPROPRIETA’ CON LA JUVENTUS COLPISCE DI CONTROBALZO DA UNA DECINA DI METRI SU CORNER DI BERARDI E TRAFIGGE DIEGO LOPEZ!! 2-1 PER GLI EMILIANI!!

66′ – MILANO: E’ arrivato il momento di Alessio Cerci. Il nuovo acquisto del Milan subentra ad Essien provocando il boato di San Siro. Accoglienza da re per lui.

65′ – EMPOLI: ESPULSO TONELLI! EMPOLI IN DIECI! Fallo veramente ingenuo ed inutile del difensore centrale, che atterra un avversario a centro campo ricevendo il secondo giallo e costringendo i suoi a giocare in inferiorità numerica!

64′ – PALERMO: Secondo tempo a ritmi a dir poco blandi, con i padroni di casa che amministrano e gli ospiti che pensano solo ad evitare altre imbarcate.

60′ – EMPOLI: Poche emozioni e tanti falli in questi primi minuti del secondo tempo. I toscani rimangono più pericolosi, ma il ritmo è calato vistosamente.

56′ – VERONA: Più scoppiettante l’inizio della ripresa, ma la qualità dei reparti offensivi lascia a desiderare.

56′ – PARMA: Assolo della Fiorentina dopo il gol di Costa, ma i toscani non riescono a trovare la rete del pareggio. Cuadrado molto attivo tra i suoi.

54′ – MILANO: Dopo un primo tempo a tratti dominati dal Sassuolo, è ora la formazione rossonera a prendere in mano le redini dell’incontro.

51′ – GENOVA: IAGO FALQUE!! REAZIONE IMMEDIATA DEI ROSSOBLU’!!! L’ALA TRASFORMA UN CALCIO DI RIGORE PROCURATO DA MATRI PER FALLO DI BENALOUANE E RIAPRE IL MATCH!!! 1-2  A MARASSI!!

49′ – GENOVA: RADDOPPIA L’ATALANTA!! MORALEZ!!! RONCAGLIA PERDE UN PALLONE SANGUINOSO A CENTROCAMPO, BASELLI AVVIA IL CONTROPIEDE E TOCCA PER MORALEZ, CHE SOLO DAVANTI A PERIN NON SBAGLIA!! 2-0 PER I BERGAMASCHI!!

SONO INIZIATI I SECONDI TEMPI SU TUTTI I CAMPI, OVVIAMENTE E’ ANCORA IL BENTEGODI L’ULTIMO A DARE IL VIA ALLA RIPRESA. MOLTE EMOZIONI NEL CORSO DEI PRIMI 45 MINUTI, SPERIAMO CHE ANCHE I RESTANTI MANTENGANO LO STESSO LIVELLO!

LIVE SECONDO TEMPO

FINISCONO CON QUESTI PUNTEGGI TUTTI I PRIMI TEMPI! DOCCIA FREDDA PER IL CAGLIARI, SOTTO 3-0 E CON UN UOMO IN MENO A PALERMO, E PER LA FIORENTINA, IN SVANTAGGIO DI UNA RETE A PARMA E CON UN RIGORE FALLITO DA GOMEZ! NEGLI ALTRI CAMPI L’ATALANTA VINCE 1-0 A GENOVA, MENTRE SONO SENZA RETI LE SFIDE TRA EMPOLI E VERONA E TRA CHIEVO E TORINO. IL MILAN DI INZAGHI PAREGGIA 1-1 CONTRO IL SASSUOLO, CON LA MARCATURA DI SANSONE CHE HA RISPOSTO A POLI. APPUNTAMENTO TRA 15 MINUTI PER LE RIPRESE!

44′ – EMPOLI: I toscani attaccano a testa bassa senza trovare la rete del vantaggio. In precedenza gol annullato agli azzurri per un fallo di Maccarone.

40′ – VERONA: Rimane fisso sullo 0-0 il punteggio, con i padroni di casa che sono più pericolosi ma non riescono a fare male a Padelli.

37′ – GENOVA: ATALANTA IN VANTAGGIO!! ZAPPACOSTA!!! LANCIO LUNGHISSIMO DI BASELLI CHE DALLA PROPRIA META’ CAMPO TROVA L’ESTERNO IN CORSA: STOP E DIAGONALE PERFETTO, BERGAMASCHI SULL’1-0!!!

35′ – FIRENZE: GOMEZ SBAGLIA UN RIGORE!! INCREDIBILE!!! CUADRADO VIENE ATTERRATO IN AREA E SI PROCURA IL PENALTY, MA IL TEDESCO SI FA IPNOTIZZARE DA MIRANTE E SPRECA L’OCCASIONE!! RIMANE 1-0 IL PUNTEGGIO!

32′ – PALERMO: 3-0 DEI ROSANERO!!! DYBALA!!! L’ARGENTINO TRASFORMA UN RIGORE CHE SI E’ PROCURATO PER FALLO DI COLOMBI (AMMONITO)!!! INCUBO CAGLIARI!!

28′ – MILANO: PAREGGIO DEL SASSUOLO!! SANSONE!! LANCIO PERFETTO DI BERARDI PER IL COMPAGNO DI REPARTO CHE SOLO DAVANTI A DIEGO LOPEZ AGGANCIA E NON SBAGLIA!!! 1-1 A SAN SIRO!!!

26′ – PALERMO: ESPULSO CONTI!! SARDI IN DIECI!! Il capitano della squadra ospite, già ammonito, perde palla a centro campo e abbraccia l’avversario impedendogli di ripartire. Nessun dubbio per Doveri, grave l’ingenuità del centrocampista.

24′ – EMPOLI: Partita avara di emozioni tra due squadre in lotta per non retrocedere. Ad inizio match uno squillo di Toni neutralizzato da Sepe, poco fa una punizione di Maccarone alta sopra la traversa, per il resto poco o niente.

21′ – GENOVA: Partita molto nervosa al Ferraris, con già 4 ammoniti. Per i rossoblù sono finiti sul taccuino dell’arbitro Roncaglia e Burdisso, per gli ospiti Baselli e Dramè.

11′ – PARMA: COSTA!!! RETE DEI DUCALI!!! CORNER DI CASSANO PER LUCARELLI CHE FA DA TORRE PER IL COMPAGNO DI REPARTO: COLPO DI TESTA DA POCHI PASSI E TATARUSANU BATTUTO! 1-0!!

8′ – MILANO: ROSSONERI IN VANTAGGIO!!! RETE DI POLI!! CROSS BASSO DI RAMI PER MENEZ CHE VIENE ANTICIPATO IN SCIVOLATA, MA LA SFERA FINISCE AL CENTROCAMPISTA CHE SEGNA IL GOL DELL’EX BATTENDO CONSIGLI!! 1-0 PER GLI UOMINI DI INZAGHI!

7′ – PALERMO: RADDOPPIO DEI ROSANERO!!! MUNOZ!!! IL DIFENSORE SVETTA DI TESTA SULLA PUNIZIONE DI LAZAAR E TRAFIGGE COLOMBI!! ESORDIO DA INCUBO PER ZOLA SULLA PANCHINA DEL CAGLIARI!!

5′ – PALERMO: PALERMO IN VANTAGGIO!! MORGANELLA!!! L’ESTERNO ROSANERO RACCOGLIE UN PALLONE VAGANTE POCO DENTRO L’AREA DI RIGORE E CONCLUDE DI POTENZA BATTENDO COLOMBI, SORPRESO DA UNA DEVIAZIONE DI CRISETIG!! 1-0 PER I SICILIANI!!

SONO APPENA INIZIATE TUTTE LE PARTITE POMERIDIANE DELLA DICIASSETTESIMA GIORNATA DI SERIE A! E’ VERONA L’ULTIMO CAMPO A DARE IL VIA AL MATCH!

LIVE PRIMO TEMPO

LE FORMAZIONI UFFICIALI

CHIEVO-TORINO:

Chievo (4-4-2): Bizzarri, Zukanovic, Cesar, Dainelli, Frey; Birsa, Hetemaj, Isco, Schelotto; Meggiorini, Paloschi.   All. Maran

Torino (3-5-2): Padelli, Maksimovic, Glik, Silva; Darmian, Gazzi, Vives, Farnerud, Molinaro; Quagliarella, Martinez.   All. Ventura

EMPOLI-VERONA:

Empoli (4-3-1-2): Sepe, Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Croce, Vecino, Valdifiori; Verdi; Tavano, Maccarone.   All. Sarri

Verona (4-3-3): Benussi, Martic, Marques, Moras, Agostini; Greco, Tachtsidis, Halfredsson; Saa, Christodoulopoulos, Toni.   All. Mandorlini

GENOA-ATALANTA:

Genoa (4-3-3): Perin, Roncaglia, Burdisso, De Maio; Antonelli, Bertolacci, Rincon, Edenilson; Lestienne, Iago, Matri.   All. Gasperini

Atalanta (4-4-1-1): Sportiello, Bellini, Stendardo, Benalouane, Dramè; Zappacosta, Baselli, Carmona, D’Alessandro; Moralez; Denis.   All. Colantuono

MILAN-SASSUOLO:

Milan (4-3-3): D. Lopez, De Sciglio, Zapata, Alex, Rami; Montolivo, Essien, Poli; El Shaarawy, Bonaventura, Menez.   All. Inzaghi

Sassuolo (4-3-3): Consigli, Gazzola, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Biondini, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Sansone, Zaza.   All. Di Francesco

PALERMO-CAGLIARI:

Palermo (3-5-1-1): Sorrentino, Feddal, Gonzalez, Munoz; Barreto, Maresca, Rigoni, Lazaar, Morganella; Vazquez; Dybala.   All. Iachini

Cagliari (4-3-3): Colombi, Pisano, Ceppitelli, Rossettini, Velar; Crisetig, Conti, Ekdal; Farias, Cossu, Longo.   All. Zola

PARMA-FIORENTINA:

Parma (3-5-2): Mirante, Lucarelli, Costa, Paletta; De Ceglie, Gobbi, Lodi, Mauri, Cassani; Palladino, Cassano.   All. Donadoni

Fiorentina (3-5-2): Tatarusanu, Savic, Rodriguez, Basanta; Joaquin, Kurtic, Pizzarro, Mati Fernandez, Alonso; Cuadrado, Gomez.   All. Montella

Dopo l’anticipo di ieri sera con il dominio della Lazio di Pioli sulla Sampdoria e il lunch match tra Udinese e Roma, torna il pomeriggio della Serie A, che nella diciassettesima giornata presenta sei incontri alle ore 15. La testa di molti appassionati sarà occupata dal “derby d’Italia” delle ore 21 o magari da Cesena-Napoli delle 18, ma anche il pomeriggio è ricco di incontri interessanti per la lotta all’Europa o alla salvezza. Passiamo in rassegna ognuno dei sei incontri del pomeriggio di Serie A, pregustando lo spettacolo che il campionato nostrano ci offre ogni settimana.

CHIEVO-TORINO: Per entrambe le squadre vige l’obbligo di evitare la sconfitta per tenere lontano lo spettro della retrocessione, ed è probabile che i due tecnici Maran e Ventura imposteranno una partita difensiva. Il Chievo ha ottenuto solo 6 punti negli 8 incontri disputati al Bentegodi nel corso di questa stagione, mentre i granata hanno raccolto solo un successo e un pareggio in campionato lontano dalle mura amiche. I veneti vantano uno score di 12 punti nelle ultime 7 partite, e a parte la sconfitta per 0-1 nella scorsa annata, non perdono in casa contro i granata dal lontano ’99. Dal canto suo il Toro punta ad allungare la striscia di risultati utili consecutivi, arrivata a 4 tra campionato ed Europa League dopo il derby perso contro la Juventus.

EMPOLI-VERONA: Altra sfida tra le squadre nel limbo della zona retrocessione quella che va in scena al Castellani, con entrambe le formazioni a quota 17 punti. I toscani non perdono da 6 partite in campionato, e vengono da tre pareggi consecutivi contro Napoli, Torino e Fiorentina. I veneti vantano uno score di 2 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte nelle gare giocate in trasferta, e vorranno tornare al successo dopo il ko casalingo nel derby prima dello stop invernale. L’ultimo testa a testa, targato dicembre 2012, finì in parità, e non bisogna escludere che anche oggi le squadre si spartiranno il bottino.

Mauricio Pinilla, sempre tra i migliori del Genoa.

Mauricio Pinilla, l’ex della sfida tra Genoa ed Atalanta dopo la mezza stagione nel grifone

GENOA-ATALANTA: Occasione d’oro per gli uomini di Gasperini di riportarsi in zona Europa: con un successo il grifone salirebbe infatti fino al quarto posto, scavalcando Sampdoria e Napoli. L’assenza di Perotti può pesare nell’economia del match, ma Lestienne è pronto a dimostrare di meritare più spazio nelle gerarchie del tecnico. L’Atalanta, con il nuovo acquisto Pinilla che dovrebbe accomodarsi in panchina, deve fare punti per tenere lontano il Cagliari, che dista di soli 3 punti. Per entrambe le squadre l’obiettivo è invertire la tendenza, dopo tre sconfitte nelle ultime quattro partite per i liguri e una sola vittoria in 9 match di campionato per i bergamaschi.

MILAN-SASSUOLO: La squadra di Inzaghi arriva all’incontro dopo l’esaltante prestazione nell’amichevole contro il Real Madrid. Con Honda impegnato in Coppa d’Asia e Cerci che si dovrebbe accomodare in panchina, dovrebbe essere Bonaventura a completare il tridente con Menez ed El Shaarawy. In campionato i rossoneri vengono dalle convincenti prestazioni contro Napoli e Roma, e vogliono vendicare la sconfitta dello scorso gennaio che costò il posto ad Allegri, anche se allora si giocava in Emilia. Per quanto riguarda gli ospiti, i due punti nelle ultime tre partite non possono esser soddisfacenti per una delle più belle sorprese di Serie A. Attenzione a Domenico Berardi, vero spauracchio per la difesa milanese nella scorsa stagione.

PALERMO-CAGLIARI: Il debutto di Zola sulla panchina dei sardi avviene in un campo difficile, contro una squadra che ha ottenuto 13 punti nelle ultime 5 sfide al Renzo Barbera, perdendo una sola volta tra le mura amiche. Il Cagliari fuori casa non è una squadra da sottovalutare: dei 12 punti in classifica, 9 sono stati conquistati lontano dal Sant’Elia, come sanno bene l’Inter e l’Empoli, entrambe spazzate dall’uragano rossoblù. In Serie A i siciliani non perdono il confronto in casa dal 2007, quando vennero sconfitti 3-1. Da allora 4 vittorie e 2 pareggi per i rosanero, che sono favoriti anche nella sfida odierna.

PARMA-FIORENTINA: Altro debutto nell’incontro del Tardini, ma ad esordire questa volta è la presidenza della società emiliana, che ha cambiato patron nel corso della pausa e ora cercherà di dare il massimo per evitare la retrocessione. I ducali in casa hanno ottenuto 4 dei 7 punti conquistati sul campo, con la vittoria contro l’Inter e il pareggio contro il Cagliari due giornate fa. Per il resto solo buio per gli uomini di Donadoni, che dovrà cercare di tirare fuori il meglio dai suoi. La Fiorentina di Montella non perde da 5 partite in Serie A, e i viola possono agganciare la Sampdoria di Mihajlovic per tentare di qualificarsi nuovamente in Europa League. Per ottenere i tre punti i toscani si dovrebbero affidare a Gomez unica punta, con Cuadrado a suo supporto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *