Jacopo Bertone
No Comments

Pagelle Lazio-Sampdoria 3-0: Okaka stecca, ma Felipe Anderson quanto ne sa…

Il fantasista della Lazio annienta la squadra del presidente Ferrero con un goal e due assist che faranno girare molte teste

Pagelle Lazio-Sampdoria 3-0: Okaka stecca, ma Felipe Anderson quanto ne sa…
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Le partite a una porta sola possono essere emozionanti o ripetitive: barrare A per questo Lazio-Sampdoria, match molto equilibrato alla vigilia che si è invece rivelato una sorta di assedio alla porta di Viviano, capitanato da quel piccolo fenomeno con la maglia numero 7 di cui, statene certi, si sentirà parlare a lungo!

I TOP

FELIPE ANDERSON 7,5 – Tanto facile quanto doveroso fare il nome dell’ex Santos, nettamente il migliore in campo grazie ai due cioccolatini plasmati, impacchettati e recapitati a Parolo e Djordjevic, oltre che al siluro da fuori area con cui sorprende lo stadio intero: Neymar chi?

PAROLO 7 – Anni fa veniva a vederlo mezza Premier League, compreso il Chelsea di Abramovich, ma la strada di questo ragazzone di Gallarate non era quella lastricata d’oro del mago di Oz, era quella lunga e tortuosa che lo a portato a essere il fenomeno di rendimento tecnico-atletico che è oggi, anche in zona goal: coltellino svizzero.

DE VRIJ 7 – Giunto di gran carriera nell’Urbe dopo il super-mondiale brasiliano, il gigante olandese ha un po’ faticato a inizio stagione per poi ritornare ad essere il mastino visto la scorsa Estate, lo dimostra la partita di stasera, una partita sostanzialmente perfetta dal punto di vista difensivo e non solo: è come il tonno, insuperabile.

I FLOP 

REGINI 5 – Il compito di Vasco è marcare Felipe Anderson…sigh; il trequartista biancoceleste fa impazzire il laterale blucerchiato, che si ritrova a rincorrerlo e a maledirlo per l’intera partita: colpa di Anderson.

RIZZO 5 – Il suo allenatore lo spedisce idealmente a calci nelle terga in doccia dopo i primi 45′ minuti, “merito” di una prestazione veramente insufficiente e del processo di ridimensionamento che qualsiasi giovane calciatore del globo terracqueo subisce dopo l’esplosione iniziale : rimandato.

OKAKA 4,5 – Forse emozionato dal ritorno nella Roma che lo ospitò in gioventù e visibilmente “provato” dalla sosta , la punta sampdoriana fa proprio una brutta partita, rinunciataria e scostante, sicuramente mister Sinisa Mihajlovic si farà sentire: troppo panettone.

LE PAGELLE

Lazio – Marchetti 6, De Vrij 7, Cana 5,5 , Basta 6, Radu 6 , Parolo 7, Biglia 5,5, Lulic 6, Felipe Anderson 7,5, Mauri 6, Djordjevic 6,5.

Sampdoria –Viviano 5, Regini 5, Romagnoli 6,5, Gastaldello 6, Cacciatore 5, Rizzo 5, Palombo 6- , Obiang 6-, Soriano 5,5, Okaka 4,5, Eder 5,5.

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *