Marco Tringali
No Comments

Montella amareggiato per l’addio di Neto, spera in Mutu e sogna Diamanti

Nella conferenza pre-partita il tecnico gigliato non nasconde l'amarezza per il mancato rinnovo di Neto ed esprime il commosso ricordo per il compaesano Pino Daniele

Montella amareggiato per l’addio di Neto, spera in Mutu e sogna Diamanti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un Montella in grande forma quello che nella solita conferenza pre-partita tenutasi nella sala stampa dello Stadio Franchi ha dissertato a 360 gradi sulla Fiorentina che verrà, in questo inizio di 2015. Il tecnico gigliato ha espresso “amarezza” per il probabile addio di Neto dopo il gran rifiuto dell’estremo difensore brasiliano che ha chiuso la porta alla possibilità di un rinnovo contrattuale in maglia viola. “Il calcio non finisce mai di insegnarti cose – ha dichiarato Montella, preannunciando nuove soluzioni nel ruolo di portiere – si è ufficializzato tutto troppo presto, creando un problema ad allenatore e squadra. Non ho dubbi sulla professionalità di Neto, ma sulla sua serenità soprattutto in casa. Dovrò essere attento a valutare le cose, ma Tatarusanu è un grandissimo portiere e può giocare tranquillamente. Ha la nostra fiducia anche lui”.

Interrogato dalla stampa sulla travagliata operazione di mercato riguardante Adrian Mutu, l’allenatore viola si è detto favorevole ad un ritorno dell’attaccante rumeno in maglia viola, dichiarandosi un estimatore del giocatore: “Mi è sempre piaciuto tantissimo, bisogna vedere come sta fisicamente perchè non abbiamo bisogno di giocatori che entrino in forma a marzo, ma gente che possa giocare da domani”.

Lapidario sul possibile arrivo di Diamanti in maglia viola, Montella ha risposto con un laconico “si” a chi gli chiedeva lumi sulla compatibilità di un tandem offensivo futuro che vedrebbe l’ex attaccante del Livorno in coppia con Mario Gomez.

Montella ha poi messo in guardia i suoi dalla voglia di rivalsa del Parma, avversario che i viola affronteranno domani in trasferta: “La sosta li avrà ricompattati, metteranno tutto per risalire. Mi aspetto un Parma con questa mentalità, metteranno il 101%, hanno le caratteristiche per fare bene”.

Il tecnico viola ha confermato il forfait di Babacar, ancora non completamente recuperato dall’infortunio e la disponibilità, seppure limitata, di un Aquilani non ancora al 100% per il match del “Tardini”.

Il tecnico ha chiuso la conferenza stampa con un ricordo dell’artista concittadino Pino Daniele scomparso da poche ore: “C’è solo il cordoglio per la famiglia ed un grande ricordo per le emozioni che ha regalato soprattutto a noi napoletani. Ho avuto modo di conoscerlo e nell’ultimo periodo ho ascoltato spesso le sue canzoni”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *