Davide Terraneo
No Comments

Inter, l’arrivo di Podolski può allontanare gli altri big

Per il regolamento UEFA, se i nerazzurri dovessero acquistare Lavezzi o Shaqiri solo un nuovo acquisto potrebbe giocare in Europa League. Un limite per i nuovi affari?

Inter, l’arrivo di Podolski può allontanare gli altri big
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’arrivo di Podolski a Milano ha scatenato l’entusiasmo della piazza nerazzurra, che vede nel campione del mondo il volto adatto per permettere all’Inter di risalire la classifica ed avere un buon cammino in Europa. Nessuno ha però considerato un particolare legato al regolamento UEFA, che limita le possibilità di un altro acquisto di alto livello per il club di Thohir.

LA NORMA – Il regolamento dell’Europa League, competizione a cui partecipa la squadra di Mancini, è molto chiaro sui trasferimenti a gennaio e sulla possibilità di cambiare la lista dei giocatori iscritti al torneo. Il numero massimo di giocatori sostituibili nell’elenco dei 25 da consegnare entro il 3 febbraio è tre, ma l’articolo 18.19 specifica che: “Un giocatore della sopra citata quota di tre che ha giocato per un’altra squadra in una partita della fase a gironi di una competizione UEFA per club nella stagione corrente può eccezionalmente essere registrato, a patto che il giocatore non abbia giocato nella stessa competizione per un altro club o per un altro club che è attualmente nella stessa competizione”.

Il Pocho Lavezzi, da anni nei sogni proibiti del popolo nerazzurro

Ezequiel Lavezzi, sogno del mercato invernale dell’inter

ADDIO LAVEZZI? – Tradotto nella situazione di mercato dell’Inter, Podolski potrebbe sì venire inserito nella lista per l’Europa League, ma costringerebbe eventuali altri acquisti di un certo spessore alla tribuna. Infatti Lavezzi, Shaqiri e Salah, gli altri giocatori seguiti dai nerazzurri, hanno giocato in Champions League rispettivamente per PSG, Bayern Monaco e Chelsea, e non possono essere inseriti nella lista di febbraio insieme al tedesco. L’eventuale arrivo di uno dei tre a Milano costringerebbe i dirigenti a compiere una scelta europea tra i nuovi arrivati, ma rinunciare all’esperienza di un giocatore come Podolski (soprattutto perché è in prestito solo per questa stagione) sarebbe un suicidio sportivo.

LE CONSEGUENZE – Ecco  perché l’arrivo del tedesco, almeno in ottica europea, è stato forse un pochino troppo avventato. Sebbene i nomi di Lavezzi e Shaqiri sono comunque troppo importanti per l’attuale livello dell’Inter, ora che anche loro non sarebbero sicuri al 100% di avere un posto in Europa (nella competizione meno importante, per giunta) le possibilità di vedere un big vestire nerazzurro crollano vistosamente. Con Podolski il mercato di gennaio dell’Inter, per quanto riguarda la possibilità di vedere grandi nomi, potrebbe essersi fermato al 3 gennaio, almeno per quanto riguarda i nomi importanti: giocatori come Lassana Diarra, non avendo preso parte a competizioni internazionali, possono essere normale impiegati. E’ comunque troppo presto, se si pensa che il prestito di un giocatore per solo 6 mesi costerà almeno 2,4 milioni tra ingaggio e conguaglio all’Arsenal. Spetta a Podolski dimostrare sul campo che merita tutta la fiducia riposta in lui dall’Inter. I tifosi si aspettano molto dal campione del mondo. Anche in Europa.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *